Covid e sovrappeso: 46% degli italiani è a rischio obesità

Coldiretti lancia l'allarme: "Aumento di peso repentino, bambini al sud i più a rischio obesità. Le mense delle scuole forniscano una alimentazione più sana"

Smartworking, restrizioni agli spostamenti, e più tempo passato in casa (magari a cucinare): sono questi i fattori che hanno contribuito a fare aumentare le persone in sovrappeso nel nostro Paese.

Lo dice Coldiretti, in una analisi diffusa nel giorno dell’Obesity Day.

- Advertisement -

1 persona su 4 ha dichiarato di aver mangiato quantità maggiori di cibo rispetto a prima.

Il fenomeno ha colpito in maniera sostanziale più gli uomini che le donne: a essere colpiti dall’aumento di peso sono il 55% degli uomini, contro il 37% delle donne.

- Advertisement -

Anche i bambini non sono esenti, con picchi che al sud superano di addirittura 6 punti di percentuale la media nazionale.

“I percorsi virtuosi sull’approvvigionamento delle mense scolastiche con il cibo a Km 0 dovranno diventare prioritari alla ripresa dell’attività didattica in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado. L’86% dei genitori ritiene che le mense dovrebbero offrire i cibi più sani per educare le nuove generazioni dal punto di vista alimentare, mentre solo il 12 per cento ritiene che dovrebbero essere serviti i piatti che piacciono di più”, così afferma il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.