Marino: stop al traffico nel centro di Roma

marino

Il sindaco Ignazio Marino lancia il suo nuovo piano per la viabilità del centro storico di Roma. E l’area dei fori imperiali sarà percorribile solo a piedi e in bici. Ma che fine ha fatto la linea “C” della metropolitana?

Il sindaco di Roma ha dichiarato di voler rendere definitive le misure adottate fino ad ottobre, nel centro storico della città.
Le limitazioni alla circolazione interessano, ad oggi e fino al 25 ottobre, non solo l’area dei Fori imperiali (pedonalizzata dalle 9 alle 19), ma anche le zone di piazza Venezia e del Colosseo, nei pressi del quale è consentito l’accesso soltanto agli autobus. Ora, stando alle ultime dichiarazioni del primo cittadino della Capitale, le limitazioni potrebbero diventare permanenti. L’obiettivo del sindaco e della sua giunta è la realizzazione di un parco archeologico urbano, percorribile a piedi o in bicicletta, evidentemente in grado di orientare il turismo verso una Roma meno caotica. Marino ha poi sottolineato che la proposta accoglie anche le richieste dei cittadini romani, i quali lamentavano il rumore continuo del traffico. Eppure, è difficile non notare che il provvedimento riguardante il traffico nel centro storico, in vigore dallo scorso 28 giugno, tende ad una riqualificazione non solo ambientale, ma anche e soprattutto economica del cuore di Roma.

Tuttavia, al di là del plauso dei turisti e dei commercianti, il problema di Roma resta quello del trasporto pubblico. E con la pedonalizzazione di ampie aree urbane, il perfezionamento non potrà essere un rattoppo.
La Capitale è ancora in attesa dell’apertura della terza linea metropolitana, i cui lavori sono stati a lungo bloccati dal ritrovamento di reperti archeologici. Nonostante Marino abbia promesso l’inaugurazione del primo troncone della Metro C entro fine ottobre, ad attenderlo c’è la prova dei fatti. Forse i 160 milioni stanziati dallo Sblocca Italia di Matteo Renzi avranno qualche effetto?

Loading...