Seria A TIM: Tevez trascina la Juventus

LAPR1553_mediagallery-article

Nella quinta giornata del campionato di Serie A, la Juventus espugna Bergamo, mantenendo il passo della Roma vittoriosa in casa contro il Verona. Gli uomini di Allegri conquistano la quinta vittoria stagionale in campionato, mantenendo un ruolino di marcia di tutto rispetto con 10 gol fatti e zero subiti, grazie ad una difesa granitica ed a un Buffon in stato di grazia (autore anche ieri di una parata decisiva sul calcio di rigore calciato da Denis). La partita di Bergamo, ha mostrato ancora una volta l’importanza di Tevez, autentico trascinatore e vero mattatore del match con una doppietta che ha spianato la strada ai bianconeri. Grande anche la prova di Buffon, che sul risultato di 1-0 è stato decisivo, parando un rigore a Denis, mantenendo inviolata la porta dei bianconeri.

PRIMO TEMPO – La Juventus si è presentata in campo con la formazione titolare, nonostante l’impegno ravvicinato di Champions League contro l’Atletico Madrid di Simeone. Dopo un inizio stentato con l’Atalanta più intraprendente, i bianconeri si sono impossessati del pallino del gioco e grazie a Tevez sono riusciti a passare in vantaggio, scardinando la retroguardia atalantina. Sul finire del primo tempo Llorente ha la palla buona per battere a rete, ma lo spagnolo sbaglia la mira non trovando il bersaglio.

Loading...

SECONDO TEMPO – Proprio come accaduto nella prima frazione di gioco, i primi minuti sono tutti di marca atalantina, che al 57′ hanno l’occasione di ristabilire la parità per un rigore decretato da Orsato. Sul dischetto si presenta Denis che calcia malamente agevolando l’intervento di Buffon. Sul capovolgimento di fronte, Tevez raccoglie il pallone e con una rasoiata all’angolino sigla la rete del due a zero. La terza rete che chiude di fatto il match è messa a segno da Morata, la prima in serie A, che all’82’ di testa trafigge Sportiello. La vittoria di Bergamo permette agli uomini di Allegri di raggiungere in testa alla classifica la Roma di Garcia, a quota 15 punti. La prossima settimana sarà decisiva, con la Champions League e il big match del 5 Ottobre che vedrà le prime due della classe impegnate una di fronte all’altra allo Juventus Stadium. Proprio dallo scontro diretto di sabato prossimo riusciremo a capire chi sarà la vera candidata alla vittoria finale di questo campionato che si annuncia molto interessante.

TOP E FLOP DEL MATCH

TOP TEVEZ: L’argentino è l’uomo in più di questa Juventus. Classe, grinta e senso del gol, non gli manca nulla. Forse Martino farebbe bene a convocarlo in nazionale, perchè un giocatore così potrebbe risultare utilissimo per le sorti dell’albiceleste.

FLOP DENIS: L’attaccante atalantino ha sulla coscienza l’errore dal dischetto, che avrebbe riaperto la partita. L’argentino, invece, si fa ipnotizzare da Buffon e sul capovolgimento di fronte l’Atalanta subisce il colpo del k.o. con Tevez.

ATALANTA-JUVENTUS 0-3

ATALANTA (4-4-2): Sportiello; Zappacosta, Biava, Benalouane, Dramé; Estigarribia (dal 4’ s.t. Molina), Baselli (dal 19’ s.t. Cigarini), Carmona, Gomez (dal 30’ s.t. Bianchi); Denis, Boakye. (Avramov, Stendardo, Cherubin, Scaloni, Del Grosso, Raimondi, Migliaccio, D’Alessandro, Moralez). All. Colantuono.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Ogbonna, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal (dal 25’ s.t. Pereyra), Marchisio, Pogba, Evra; Llorente (dal 22’ s.t. Morata), Tevez (dal 40’ s.t. Coman). (Storari, Rubinho, Mattiello, Asamoah, Pepe, Padoin, Giovinco). All. Allegri.

MARCATORI: Tevez al 35’ p.t.; Tevez al 20’, Morata al 38’ s.t.

ARBITRO Orsato di Schio.

NOTE spettatori paganti 11.396, incasso 312.051 euro. Espulso Colantuono per proteste. Ammoniti: Benalouane, Molina (A), Marchisio, Chiellini, Evra (J) per gioco scorretto. Tiri in porta: 1-6. Tiri fuori: 6-5. In fuorigioco: 0-2. Angoli: 2-3. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 4’.