Serie A: il punto sulle squadre durante la sosta

dha

La sosta per le nazionali viene utilizzata dai tecnici dei vari club per tirare le somme dei progressi fatti fin qui dalle rispettive squadre, per permettere il recupero di giocatori infortunati e organizzare amichevoli per testare giocatori che, altrimenti, non trovano spazio in campionato. Tiriamo le somme dei principali team di Serie A dopo 12 giornate di campionato.

Fiorentina:  La vittoria nell’ultimo turno nel posticipo contro la Sampdoria conferma come questa squadra sia in gran forma e competitiva per la vittoria finale. Fondamentali per il gioco di Sousa sono i marcatori della vittoria di domenica: Ilicic e Kalinic autori rispettivamente di 4 gol (tutti su rigore) e 7 gol (secondo marcatore del campionato dopo Eder ed Higuain), ai quali si aggiunge anche Babacar con i suoi 4 gol rendendo l’attacco toscano il secondo in Serie A. L’arma in più della viola è però la difesa che con i 9 gol subiti è la terza in campionato.

Loading...

Inter: L’ultimo incontro giocato dall’Inter ha visto i nerazzurri imporsi sul Torino per 0-1 con gol di Kondogbia. Con questa vittoria la banda di Mancini ottiene per la 7° volta i tre punti vincendo per 1-0, risultato che evidenzia lo scarso rendimento sotto porta deli attaccanti neroazzurri dove i miglior marcatori sono Icardi e Jovetic con tre gol. La squadra ha all’attivo 12 gol in campionato, uno dei peggiori attacchi della Serie A, ma il punto di forza dell’Inter è la difesa che con 7 gol subiti è la miglior difesa italiana.

Roma: La Roma è una delle candidate alla vittoria finale e queste 12 giornate ne sono la prova, nell’ultima partita la Roma è stata impegnata nel derby capitolino contro la Lazio, incontro che i giallorossi hanno affrontato in maniera ottimale permettendo alla squadra di Garcia a restare attaccata al duo di testa distante solo un punto. Nel derby è tornato al gol Dzeko che finora non ha contribuito molto alla causa romanista che comunque ha il miglior attacco con 27 gol fatti (Gervinho 6, Pjanic e Salah 5), ma anche quest’anno la difesa non garantisce le prestazioni che i tifosi si erano abituati ad osservare con la coppia Benatia-Castan due anni fa.

Napoli: Il Napoli ormai ha superato le critiche di inizio stagione, diventando la principale contendente della Roma al titolo. Sarri ha plasmato la squadra secondo il suo gioco, basato su velocità e solidità difensiva, capace di curare il male che affliggeva la squadra di Benitez lo scorso anno, cioè la difesa. Infatti, la porta partenopea ha visto subire soltanto 8 gol (seconda miglior difesa). L’attacco può godere di uno straordinario Higuain, capocannoniere del campionato con 9 gol, e di un rinato Insigne, che ha siglato 6 reti, che insieme formano la migliore coppia d’attacco della Serie A.

Milan: Il Milan sembra rinato dalla cura Donnarumma che ha risollevato il morale a tutto l’ambiente rossonero riponendo gli obbiettivi che ad inizio stagione sembravano, ormai, sfumati.  La squadra ha anche giovato del cambio di modulo ideato dal tecnico Mihajlovic che ha dato fiducia a Cerci e Montolivo, i quali la stanno ripagnado in pieno. Luiz Adriano sembra l’unico a pagare questa scelta per la presenza del capocannoniere della squadra Bacca (6 reti). Con Donnarumma anche la difesa sembra essere migliorata subendo solo 2 reti nelle ultime 4 giornate.

Juventus: La Juventus ha iniziato la rincorsa alle posizioni che contano dopo un inizio di campionato non degno della squadra campione d’Italia. I bianconeri vengono da due vittorie consecutive contro Empoli e Torino che comunque hanno sottolineato i problemi dei bianconeri, soprattutto difensivi, infatti i bianconeri non riescono più a tenere la solidità difensiva che ha caratterizzato il triennio di Conte.

Potrebbero interessarti anche