Usa, micio “eroe” salva la vita al padroncino di 3 anni

Cat1

Daemire, un bimbo americano di 3 anni, ha avuto la fortuna di avere di fatto salva la vita grazie al suo gatto, Opie, che si trovava davanti a lui quando un proiettile vagante è entrato, rompendo il vetro della finestra, nella cameretta dove il piccolo dormiva. E’ successo giovedì scorso a York, in Pennsylvania. Ora il micio, più che altro vittima della circostanza, è considerato un eroe dalla mamma del bambino, Angelica Sipe, che ha raccontato la storia al quotidiano Mirror.

Opie è rimasto ferito alla testa ed Angelica l’ha portato immediatamente dal veterinario, il quale  ha visto che il proiettile era uscito da solo dal collo del gatto. Quest’ultimo ha dovuto subire un intervento d’urgenza, ma se la caverà. E’ tornato a casa, all’affetto dei suoi proprietari.

Loading...

Il conto del veterinario era diventato molto salato, più di 1000 dollari, ma nella sola notte di lunedì Angelica Sipe ha raccolto più di 1.900 dollari dal fondo GoFundMe per persone in difficoltà.

 

Dopo la maturità classica, mi sono laureata all'Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano in Scienze dell'Educazione, con una tesi in Pedagogia Interculturale dal titolo "Donna e Islam: la questione del velo". Scrivo per diverse testate on-line come "Al-Maghrebiya", "Ebraismo e dintorni", il blog del "Legno Storto" su argomenti riguardanti il mondo arabo e islamico, soprattutto per quanto riguarda la condizione della donna, il Medio Oriente, Esteri, immigrazione e integrazione. Ho scritto due racconti: "Dopo la notte" (Il Filo, 2009) e "Soltanto una donna" (Albatros - Il Filo, 2011).
Potrebbero interessarti anche