Covid, 9 studenti su 10 a rischio DaD

Emiliano e Speranza intervengono sul fattore scuole

Con il dilagare delle varianti, 9 studenti su 10 potrebbero rimanere in Dad. A paventare questa ipotesi è il Ministro Roberto Speranza, che dice che al momento è importante prestare attenzione alle varianti.

“Monitoreremo giorno per giorno l’evoluzione epidemiologica, adattando le misure alla luce delle varianti“, ma “io sono rigorista perché sono realista”. Così dice il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervistato dal Corriere della Sera. “La seconda ondata”, sottolinea, “non è mai finita, assistiamo a una ripresa molto forte dovuta all’impatto delle varianti, che ci sta portando a misure sempre più restrittive sui territori”.

- Advertisement -

Intanto anche Emiliano interviene sul fattore scuole: “Si dica chiaramente che le Regioni, ove dovesse succedere una catastrofe scolastica, non sono responsabili”. Così parla a La Stampa, denunciando “un atteggiamento ipocrita: da un lato si finge con l’opinione pubblica di promuovere la presenza a scuola, poi però si lascia a noi, che ogni giorno ci affannano a fare ordinanze di tutti i tipi, la facoltà di intervenire sulle scuole. Se hanno il coraggio, si devono prendere la responsabilità di gestirle dicendo che i poteri ex articolo 32 della legge sulla riforma sanitaria non possono essere esercitati sulla scuola, che è una funzione nazionale e non regionale. Agisce lo Stato e basta”.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.