Si intitola “Unacknowledged” (dall’inglese “Non rivelato”, disponibile anche su Netflix) ed è diretto da Michael Mazzola il documentario che copre una serie di teorie del complotto, in cui si sosterrebbe l’idea che l’attrice Marilyn Monroe pseudonimo di Norma Jeane Mortenson Baker Monroe, morta dopo un’overdose, sia stata effettivamente uccisa perché sapeva troppe informazioni Top Secret sul fenomeno UFO (Unidentified Flying Object, ovvero Oggetto Volante non Identificato) e aveva minacciato di rilasciare documenti riservati al pubblico. Uno spezzone del docufilm lo potrete guardare alla fine di questo articolo.

Effettivamente sono state pubblicate alcune prove che sosterrebbero l’autenticità di un documento della CIA contenente delle intercettazioni di conversazioni fra Marilyn e alcuni amici, poco prima della sua misteriosa e inspiegabile morte, avvenuta il 5 agosto del 1962.

LE INTERCETTAZIONI DELLA MONROE SULLE RIVELAZIONI DI KENNEDY

In queste intercettazioni parrebbe che la Monroe avesse intenzione di tenere una conferenza stampa per rivelare quanto il presidente John Fitzgerald Kennedy le avesse raccontato riguardo ad una visita ad una base dell’Aviazione (non resa nota) in cui avrebbe visto i resti del famoso velivolo extraterrestre precipitato a Roswell, nel New Mexico il 2 luglio 1947. Questo documento con il rapporto delle intercettazioni di Marilyn Monroe, finì nelle mani di un ufologo nel 1992, un certo Lee Nicholson del The OutPost Forum, che rese poi pubblico due anni più tardi.

Loading...

In un post nel forum datato 14 aprile 2014, è possibile leggere quanto avesse scoperto dopo la sua visita alla sala di lettura elettronica della CIA. Sino ad oggi l’autenticità di questo documento non è ancora stato né confermato né smentito da parte della CIA e resta quindi ancora oggetto di dispute e opinioni contrastanti.

Ecco una sintesi di cosa Nicholson ha scritto nel suo post:

I due documenti messi a confronto. Fonte del report: CIA.gov

“Durante il mio lavoro di ricerca per questo articolo nel quale ho trascorso parecchie ore nella sala di lettura elettronica della CIA, esaminando i documenti relativi agli anni Sessanta nel tentativo di trovare esemplari con uno stile grafico simile a quello che si riscontra nel documento in questione […] ho scoperto un Rapporto informativo appartenente alla CIA, con data in calce 18 marzo 1963, il cui oggetto è “Previsione di lanci spaziali sovietici” e che è stato poi successivamente declassificato il 16 luglio 2011. Questo rapporto informativo della CIA, a mio parere autentico, coincide quasi totalmente per grafica e stile, a quello su Marilyn Monroe che è trapelato.”

Dopo una serie di analisi e confronti, l’ufologo continua:

“Dopo un attento confronto si rilevano infatti alcune nuove informazioni importanti. Da notare innanzitutto che entrambi i documenti utilizzano lo stesso modello di impaginazione prestampato. Possiamo notare che entrambi i documenti utilizzano esattamente lo stesso modello di lettera o rapporto informativo prestampato… Probabilmente l’autore di questo Report doveva avere a disposizione diversi moduli non compilati, quindi “in bianco”, da poter inserire in una macchina da scrivere per aggiungere le informazioni salienti prima di essere declassificato nella segretezza e nella distribuzione. Da notare inoltre che tutti e due i documenti presentano il medesimo carattere tipografico di secondo livello, il font Courier, che apparteneva alle macchine da scrivere IBM degli anni Sessanta.”

Nicholson continua poi in una descrizione fatta di confronti e parallelismi fra il Rapporto informativo declassificato del 1963 e quello trapelato contenente le intercettazioni di Marilyn Monroe. Conclude il suo intervento nel forum affermando che i due documenti sono perfettamente corrispondenti e che quindi questo indica l’autenticità del rapporto sulle intercettazioni della Monroe.

E’ per questo motivo che anche JFK fu assassinato? Lui e la Monroe erano a conoscenza di informazioni top secret che sarebbero state rese pubbliche se non messi subito a tacere?

Se questo documento fosse realmente autentico, avete presente le enormi implicazioni e il polverone che si alzerebbe? Effettivamente perché mai l’attrice si sarebbe dovuta suicidare se il giorno prima aveva indetto una conferenza stampa per rivelare informazioni confidenziali ricevute da Kennedy? E ancora… la CIA teneva sotto controllo la Monroe intercettando le sue telefonate con lo scopo di insabbiare le informazioni sugli UFO?
Quindi la CIA sarebbe coinvolta nella morte sospetta dell’attrice?

Quante domande sorgono con questo documento scottante…  Ma se fosse clamorosamente un falso, perché la CIA non smentisce il documento?

Non è la prima volta che notizie riguardanti gli UFO restino sospese senza dare veridicità all’accaduto o smentite pubbliche. Forse la confusione che viene a crearsi genera nelle persone una serie di comportamenti come il non credere nel fenomeno UFO o dimenticarsi dell’accaduto, e questo pare piacere a chi manovra e veicola questo genere di informazioni.

Ma le nuove prove sembrano dimostrare che il documento è strettamente conforme al modello standard dei Rapporti informativi riservati che ha utilizzato la CIA nel 1963. A questo punto possono essere accadute solo due cose: qualcuno ha falsificato il modulo base in bainco dei rapporti informativi della CIA dell’epoca, oppure è un reale rapporto in cui la morte di Norma Jeane alias Marilyn Monroe prenderebbe risvolti inaspettati e più intricati.

Ma cosa dice questo documento? Quali informazioni scottanti sarebbero contenuti nel fascicolo?

  1. «… Rothberg indicava con un lungo giro di parole che lei [Monroe] era a conoscenza di segreti che voleva rivelare pubblicamente, indubbiamente derivanti dai suoi appuntamenti segreti con il presidente [Kennedy] e il procuratore generale. Uno di tali “segreti” riguarda la visita del presidente ad una base aerea segreta [Area 51?] allo scopo di ispezionare oggetti provenienti dallo spazio…»
  2. «Il soggetto [Monroe] telefonava ripetutamente al Procuratore Generale e si lamentava del modo in cui il Presidente e suo fratello la stavano ignorando.»
  3. «Il soggetto [Monroe] minacciava di organizzare una conferenza stampa per rivelare tutte le informazioni di sua conoscenza…».

IL DOCU-FILM di Michael Mazzola

Diretto da Michael Mazzola, il film è stato prodotto e scritto dall’ufologo e ricercatore Steven M. Greer. In questo docufilm Green racconta la sua ossessiva ricerca sul fenomeno UFO, dei fenomeni accaduti prima dell’incidente di Roswell e di come quel fatto abbia influito sulla crescita della società e dello sviluppo e dell’evoluzione del nostro pianeta. “Unknownowledged” mette insieme alcune delle più grandi teorie cospirative in un’esperienza cinematografica succosa e coinvolgente.

In termini di intrattenimento non gli manca nulla: l’insabbiamento di Roswell, il reverse engineering, la creazione di operazioni occulte, la morte di Marilyn Monroe, e molto altro.

[Il poster del docufilm di Michael Mazzola]
Nel docufilm vengono svelate tutte le informazioni scioccanti che rivelerebbero presumibilmente che il governo abbia detenuto un alieno vivo per 5 anni prima che morisse (recuperato dall’incidente di Roswell), che la bomba atomica sia ciò che “li ha attirati” sul nostro pianeta, e infine che tutto sia mirato alla creazione del Nuovo Ordine Mondiale, arrivando ad inscenare addirittura un’invasione aliena.
L’unica pecca forse, è che sia proprio il Dr. Steven M. Green a presentare il docufilm, un personaggio controverso spesso giudicato millantatore e ciarlatano, in quanto a suo tempo aveva promesso di rivelare shockanti informazioni nel suo Disclosure Project in “Sirius” (disponibile anch’esso sulla piattaforma Netflix) ma che in sostanza non ve ne sono.

Se vi appassionano le cospirazioni e il fenomeno UFO, questo “Unknownowledged” fa per voi. Le migliori prove di contatti con gli extraterrestri, risalenti a decenni fa, sono presentate con testimonianze dirette, documenti e filmati UFO, l’80% di questo materiale contenuto nel docufilm non è mai stato rivelato da nessun’altra parte.
La ricerca dietro le quinte e gli incontri ad alto livello condotti dal Dr. Steven M. Greer espongono il grado di operazioni illegali e segrete sul fenomeno UFO: dai briefing con il direttore della CIA con i principali generali e ammiragli del Pentagono, al briefing del presidente Obama con il giurista e politico statunitense John Podesta, presidente della Hillary Clinton Campaign. Un docufilm in cui lo spettatore sbircia dietro il velo della segretezza e nei corridoi del potere dove i segreti degli UFO sono ben occultati.

Uno spezzone del docufilm “Unknownowledged” di Michael Mazzola, sottotitolato in italiano.