Milano, clochard muore in sottopasso

L'uomo aveva 52 anni ed era senegalese

Milano, Stazione Centrale. Zona “da evitare” stanti blog di viaggio, post sui social e dichiarazioni di tanti residenti rassegnati. Troppi clochard, giro di droga e molta polizia dicono i tanti commenti che si trovano online. Ebbene, nella notte tra sabato e domenica si è verificato l’ennesimo episodio di degrado nella zona della Stazione.

Un senzatetto lancia l’allarme, vicino a lui, nel sottopasso Mortirolo, dorme un uomo che non si vuole svegliare. Sul posto arrivano subito i soccorritori del 118, con ambulanza e automedica. Il clochard sdraiato per terra è un uomo di 52 anni di nazionalità senegalese, senza fissa dimora. Per lui non c’è nulla da fare; è in arresto cardio circolatorio e non risponde agli stimoli degli operatori sanitari, che non possono fare altro che constatare il decesso.

- Advertisement -

Il senzatetto non ha segni di violenza sul corpo, ma non si sa se a provocare la morte sia stato il freddo o altre patologie pregresse. Le indagini sono in corso e i carabinieri dovranno effettuare gli accertamenti di rito.

Negli ultimi due mesi sono state diverse le morti di persone senza dimora nel capoluogo lombardo, quasi tutte giovani. Lo stesso 16 dicembre in cui è stato trovato morto un altro senzatetto di 40 anni in via Giuseppe Ferrari, il comune di Milano aveva annunciato di aver accolto 200 persone senza fissa dimora nell’ambito del Piano freddo.

Regali per stupire i bambini: esperienze che alimentano la curiosità e...

Quando si pensa a regali per i bambini, si è soliti considerare oggetti materiali, spesso dimenticando l'inestimabile valore delle esperienze che, oltre a stupire,...