Scrigno con i ricordi d’infanzia: un 30enne rimane scioccato nello scoprire cosa ha conservato sua madre per decenni

Un uomo di 30 anni ha aperto quella scatola piena di oggetti e ricordi della sua infanzia, ma certo non si aspettava di fare una scoperta simile

Capita che ‘quella scatola’ rimanga nascosta o dimenticata in qualche angolo della casa o della soffitta. Quando ce ne ricordiamo, la curiosità e anche un pò di malinconia per gli anni passati dell’infanzia ci fanno venire la voglia di dare una sbirciatina.

Ecco, più o meno è andata così anche per questo 30enne che, aprendo lo scrigno-souvenir confezionato da sua madre nel corso degli anni della sua crescita, ha fatto una scoperta scioccante e certamente inaspettata.

- Advertisement -

Sua madre in quella scatola ha conservato per tantissimi anni anche una ciocca dei capelli del figlio.

Il giovane ha spiegato che da bambino aveva una lunga ciocca di capelli raccolta in una sottile treccina che sembrava una coda di topo. Finché un giorno aveva deciso di tagliarsela perché i compagni di scuola lo prendevano in giro per questo motivo.

- Advertisement -

Il bambino, oggi 30enne, nel frattempo si era completamene dimenticato di quel ‘codino’.

Fino a oggi, quando se lo trova dinanzi aprendo lo scrigno conservato dalla madre che lei stessa gli ha spedito insieme a fotografie ed altri ricordi di famiglia in quanto sta traslocando.

- Advertisement -

Anche se questa scoperta lo ha sorpreso moltissimo, l’uomo ha ammesso che però comprende con quanto affetto il genitore abbia conservato quella sua ciocca di capelli per tutto questo tempo e non abbia voluto buttarla, perché anche lui ora, benché quella vecchia ‘coda di topo’ lo impressioni, non vuole liberarsene.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.