Sta per tornare l’ora solare

ora solare

Ormai manca davvero poco: nella notte tra il 24 e 25 ottobre, precisamente alle 3 del mattino, gli orologi saranno regolati indietro di un’ora, e dunque si tornerà alle 2 del mattino. Tutto questo consentirà agli italiani, anche europei e svizzeri, di dormire un’ora in più, ma anche di avere un’ora in meno di luce. L’ora solare si concluderà, come sempre, nell’ultima settimana di marzo, quando le lancette torneranno a spostarsi avanti di un’ora, facendoci perdere quello che tra poco riacquisteremo in sonno. Ma quali sono le conseguenze di questo spostamento di lancette? Per molti, l’ora solare viene vista come il reale inizio dell’ inverno, anche se comincerà effettivamente tra due mesi; tutto questo potrebbe provocare una perdita di appetito, meno sonno, per altri anche una lieve angoscia. Ma non c’è assolutamente da preoccuparsi. Certamente meno luce, ma forse, questo cambiamento radicale di di orari per ogni cosa, rappresenta, come diretta conseguenze, l’inizio della stagione invernale, il pensiero della prima neve, e perchè no, per chi ancora sogna, ci avvicina comunque al magico Natale! Gli esperti consigliano, al fine di evitare danni al fisico, di mangiare leggero la sera che precede l’ora solare, e di non stancarsi troppo. Noi consigliamo, per i più sensibili, di non pensare alla brutta stagione e anzi di restare, nel momento “fatale” dell’ approssimarsi del cambiamento, fuori casa : d’altra parte, quale migliore pretesto per restare fuori casa un’ora in più!

Loading...