Stanchezza da esami? Scegli le vitamine adatte a te!

STANCHEZZA ESAMI

In commercio possiamo trovare moltissimi preparati efficaci, per ridurre lo sforzo fisico ma anche attenuare la stanchezza mentale da studio

Settembre mese critico per gli studenti, molti ragazzi devono affrontare gli esami universitari e altri più giovani devo fare ritorno a scuola e devono partire carichi ed energici perché già i primi giorni i professori li bombardano di verifiche, test d’ingresso e correzione compiti. Bisogna tornare lucidi, raggianti, scattanti!

Come fare per ridurre la stanchezza? Come fare per avere più tono e più energia?  Ogni individuo in base al suo fabbisogno calorico e in base alle proprie esigenze ha bisogno di assumere vitamine differenti.

Loading...

Molto spesso la stanchezza mentale porta allo studente cefalea, coliche, gastrite e altri disturbi somatici, inoltre rende il ragazzo stanco, svogliato, affaticato e demoralizzato perché cresce in lui la paura di non farcela a superare l’esame e diventa quasi un incubo lo studio.

Per superare la stanchezza bisogna fornire al nostro cervello del “carburante” per aumentare le nostre performance intellettuali.  Ecco qui un elenco di alcuni ingredienti utilissimi per nutrire il nostro cervello appieno:

  • Calcio è specifico per la concentrazione, l’attenzione e la memoria
  • Ferro adatto a dare forza
  • Magnesio anch’esso si occupa del mantenimento dell’attenzione soprattutto se viene associato con la vitamina B6
  • Omega 3 è essenziale per l’organismo perché migliora la capacità di lettura e scrittura
  • Vitamine del gruppo B specifiche per il senso di affaticamento e stanchezza
  • Vitamina C molto efficacie per mantenere la memoria
  • Zinco ottimo per aumentare la memoria e la concentrazione
  • Pappa Reale molto indicata per la memoria e lo studio
  • Eleuterococco (preferibilmente associato con il Ginseng) accresce la resistenza dell’organismo ed è analogo al Ginseng per alcune proprietà

Esistono poi altri ingredienti per lo più naturali che mirano a dare tono e maggiore concentrazione allo studente. Tali sostanze sono molto utilizzate dai giovani perché rendono molto a livello di memoria, concentrazione e prestazioni scolastiche/lavorative. Sono tre le più in voga sul mercato:

– Ginseng è la sostanza energizzante più conosciuta e utilizzata in natura, stimola il sistema nervoso centrale. È anche un antistress, antiastenico, antifatica.

– Ginko Biloba   è una delle piante più utilizzate sulla Terra, sono stati fatti molti studi riguardanti l’efficacia della sua somministrazione negli studenti e si è constatato che è il migliore per quanto concerne la memoria e la concentrazione. Si è dimostrato ideale per aumentare la soglia di attenzione a scuola, durante le lezioni all’università, al lavoro etc

– Guaranà

Questi tre ingredienti sono positivi perché entro tre giorni si possono notare i loro effetti, dall’altra parte c’è una negatività. A volte se si prendono per troppo tempo possono indurre insonnia, nervosismo e asia. Si consiglia di leggere sempre attentamente il foglio illustrativo e non superare mai la dose in eccesso.

Cosa ne pensate? Avete già provato questi ingredienti? Quale di questi che ho elencato ha funzionato?

Potrebbero interessarti anche