Bonus idrico 2018 a Cesena: 50 litri d’acqua gratuiti al giorno

Il contributo si rivolge a tutti i titolari di utenze domestiche, il cui nucleo familiare versa in condizioni di disagio economico. Il Bonus Idrico garantisce agli aventi diritto 50 litri di acqua gratuita al giorno per ogni componente della famiglia.

Durante la stagione estiva, quando il fabbisogno idrico personale cresce, mentre il caldo prosciuga, tramite evaporazione, i bacini naturali, l’acqua diventa un bene da preservare e utilizzare, se non con parsimonia, quantomeno con intelligenza. Fatta questa doverosa premessa, è anche vero che poter disporre di acqua corrente per le proprie esigenze personali, è un diritto fondamentale della persona.

Anche a Cesena, a tal proposito, dal 1° luglio di quest’anno sarà possibile fare domanda per accedere al Bonus Idrico 2018, un contributo rivolto a tutti coloro che versano in condizioni di disagio economico o sociale, volto a sostenere la spesa per tale fornitura, garantendo un risparmio sulla spesa annua per tale fornitura. Perché avere a disposizione acqua corrente è un diritto, tanto quanto poter vivere in città al meglio delle proprie possibilità.

Prima di esporre la normativa riguardante il Bonus Idrico 2018, specifichiamo che, da quest’anno, anche il contributo per questo servizio andrà richiesto utilizzando la piattaforma nazionale SGAte (Sistema di gestione delle agevolazioni sulle tariffe energetiche), come già si fa per il Bonus Gas e il Bonus Energia Elettrica. Il bando annuale per la richiesta delle agevolazioni tariffarie, dunque, non verrà più pubblicato come accadeva in passato.

Loading...

Dal 1° luglio 2018, comunque, i cittadini di Cesena potranno presentare, in qualsiasi momento, la domanda di accesso al contributo, rivolgendosi ai CAF convenzionati (la cui lista aggiornata si trova sul sito istituzionale del comune di Cesena) o presentando i moduli, già compilati, direttamente agli sportelli dedicati dell’Unione Valle del Savio.

Bonus Idrico 2018: requisiti e agevolazioni.

Il Bonus si rivolge a tutti gli utenti domestici che usufruiscono del servizio idrico sia come utenze singole (utenti domestici diretti) che come utenze condominiali (utenti domestici indiretti). Consiste sostanzialmente nella fornitura gratuita di un quantitativo fisso di acqua al giorno. Coloro che rispetteranno i requisiti e quindi potranno usufruire dell’agevolazione, infatti, potranno fruire, a costo zero, di 18,25 metri cubi di acqua all’anno, per ogni componente della famiglia anagrafica del richiedente. Basta un rapido calcolo per capire che si sta parlando di circa 50 litri al giorno, per ogni componente del nucleo: una quantità più che sufficiente per vivere dignitosamente.

Per poter richiedere il Bonus Idrico 2018, occorre avere requisiti unicamente reddituali, così come avviene per il Bonus Gas e il Bonus Luce 2018. In particolare il nucleo familiare del contribuente richiedente deve avere:
ISEE complessivo inferiore a 8.107,50 euro, oppure;
ISEE complessivo inferiore a 20.000,00 euro, se nel nucleo familiare sono compresi almeno 4 figli a carico.

Sul sito del comune di Cesena, inoltre, si specifica che hanno diritto al Bonus Idrico 2018 anche gli utenti che vivono in un condominio e il titolare del contratto di fornitura dell’acqua è il condominio stesso.

Come fare domanda.

La presentazione della domanda di accesso al contributo per la fornitura del servizio idrico è, ovviamente, gratuita. Oltre ai moduli opportunamente compilati, occorre allegare i seguenti documenti:

  • Attestazione ISEE in corso di validità;
  • Bolletta relativa al Servizio Idrico fornito da HERA Spa relativa all’anno 2018. Nel caso di utenze condominiali, va allegata la copia della bolletta del condominio e vanno forniti i dati dell’Amministratore condominiale, indispensabili per l’erogazione del beneficio;
  • Documento d’identità/riconoscimento in corso di validità del richiedente (per i cittadini extracomunitari, fotocopia del regolare permesso di soggiorno o permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo di tutti i componenti il nucleo).

Come per i Bonus Gas e Bonus Elettrico, anche il Bonus Idrico 2018, una volta accettata la domanda di contributo, sarà riconosciuto come deduzione, direttamente in bolletta.

Potrebbero interessarti anche