Carnevale: origini e significato della festa più pazza dell’anno

Scopriamo la storia, le origini e il significato del Carnevale

Il Carnevale è una festa famosa in tutto il mondo, amata da adulti e bambini. Si ha la possibilità di smascherarsi e divertirsi per qualche giorno, ma come nasce il Carnevale e quali sono le sue origini? La parola Carnevale deriva dal latino “carnem levare” che significa letteralmente eliminare la carne, nella tradizione cattolica indica la festa prima della quaresima, un tempo di attesa e di digiuno prima della Pasqua.

I festeggiamenti maggiori avvengono il Giovedì grasso e il Martedì grasso, che corrispondono all’ultimo giovedì e l’ultimo martedì prima dell’inizio della Quaresima. In particolare il Martedì grasso è il giorno di chiusura dei festeggiamenti carnevaleschi, dato che la Quaresima nel rito romano inizia con il Mercoledì delle ceneri.

- Advertisement -

Origini del Carnevale

Le sue origini sono molto più antiche, anche se fanno riferimento alla tradizione cattolica. I festeggiamenti della festa più pazza dell’anno richiamano festività antiche come i saturnali romani o le dionisiache greche dove ci si abbandonava allo scherzo e i valori gerarchici venivano rovesciati, era il periodo in cui un servo poteva diventare padrone per un giorno.

Il Carnevale storicamente è una festa di divertimento e nel calendario antico romano era il giorno che indicava la fine o l’inizio dell’anno. Mentre nel rito ambrosiano, che viene osservato nella diocesi di Milano, il festeggiamento del carnevale slitta al sabato grasso.

- Advertisement -

Costumi e maschere

In Italia il Carnevale è apprezzato soprattutto per le sue maschere regionali e tradizionali. Tra i più famosi troviamo Arlecchino, Pulcinella, Dottor Balanzone, Meneghino, Rugantino, Farinella, Pantalone, Colombina e così via. Numerosi sono i gruppi mascherati e i carri che sfilano per le città e i paesi che attirano migliaia di visitatori sia in Italia che all’estero, i più famosi sono il carnevale di Venezia, Ivrea, Acireale, Viareggio.

Carnevale di Venezia

Il Carnevale di Venezia nasce nel 1797. Sfilano maschere e costumi legati a un tema specifico e grazie all’impegno di alcune associazioni di cittadini e al contributo logistico ed economico del Comune di Venezia, del Teatro la Fenice, della Biennale di Venezia e degli enti turistici. Alcune edizioni del Carnevale sono caratterizzate da gemellaggi con altre città straniere. L’attuale Carnevale di Venezia è diventato un grande e spettacolare evento turistico, che richiama migliaia di visitatori da tutto il mondo che si riversano in città per partecipare a questa festa considerata unica per storia, atmosfere e maschere.

- Advertisement -

Carnevale di Viareggio

Il Carnevale di Viareggio nasce nel 1873 è uno dei più importanti e apprezzati insieme a quello di Venezia. A caratterizzarlo sono i carri allegorici che sfilano nelle domeniche fra gennaio e febbraio, vengono posti enormi caricature in cartapesta di uomini famosi nel campo della politica, della cultura o dello spettacolo con satira e ironia.

Carnevale di Acireale

È uno dei più antichi della Sicilia e si svolge nella provincia di Catania. Sfilano carri allegorici con migliaia di fiori freschi e perciò vengono denominati “carri infiorati“. I carri danno spettacolo anche la sera con migliaia di luci, lampadine e scenografia mozzafiato.

Carnevale di Ivrea

Considerato uno dei più antichi e particolari, famoso per la battaglia delle arance, seguendo un cerimoniale più volte modificato nel corso dei secoli. L’intero Carnevale rappresenta, sotto forma di allegoria, la rivolta dei cittadini per la libertà dal tiranno della città, probabilmente Ranieri di Biandrate, fu quell’evento a scatenare l’ira tra il popolo e le truppe reali e ogni anno viene rievocata durante il Carnevale.

Ambra Leanza
Ambra Leanza
Articolista freelance, appassionata di viaggi, lettura e scrittura

Regali per stupire i bambini: esperienze che alimentano la curiosità e...

Quando si pensa a regali per i bambini, si è soliti considerare oggetti materiali, spesso dimenticando l'inestimabile valore delle esperienze che, oltre a stupire,...