Conad: in Cina con Furore

china-26841_640_800x600

Conad, noto marchio della grande distribuzione organizzata, ha deciso di aprire nuovi punti vendita in Cina con l’aiuto di un partner locale.

Quale occasione migliore per alzare la saracinesca per la prima volta se non il 19 febbraio, giorno del Capodanno Cinese?

Conad già opera dal 2010 nell’ex colonia inglese di Honk Hong. I nuovi punti vendita saranno aperti a Shangai e nelle province limitrofe. Più di duecento prodotti a marchio Conad saranno esposti e venduti. Un’altra occasione per mettere in mostra i nostri prodotti.

In programma vi è pure l’installazione di macchine automatiche e la creazione di una piattaforma per la vendita online.

Si tratta di una scelta molto importante e intelligente quella di entrare nel grande mercato Cinese. La Cina cresce a ritmi importanti, anche se più lenti rispetto a prima. Si tratta di un popolo dall’indole risparmiatrice ma grazie alla crescita economica continua e agli inviti degli Organismi internazionali sta diventando via via più aperto all’ebbrezza del consumo.

Un’ottima occasione per fare redditizi guadagni, facendo conoscere il proprio marchio e prodotti ad un’enorme platea di persone.

Oltre agli investimenti in Cina, bisogna sottolineare come la grande catena abbia continuato ad investire comunque nel nostro Paese con quasi quattrocento nuovi punti vendita.

Conad, quindi, non sta delocalizzando. Sta esportando il suo marchio e una fetta di italianità dall’altra parte del Mondo.

Aspettiamo i prossimi anni per dire se in Cina la Conad abbia fatto furore o meno. L’idea è ambiziosa e, di solito, la fortuna aiuta gli audaci. Spero riesca a raggiungere gli obiettivi che si è preposta, portando orgogliosamente un pezzo d’Italia anche tra i Cinesi.

Potrebbero interessarti anche