Il Ministero della Salute ritira lotti di carne fresca di note catene di supermercati

Su disposizione del Ministero della Salute richiamati due lotti di carne fresca bovina

Il Ministero della Salute ha disposto il ritiro di alcuni lotti di carne fresca venduti all’interno di note catene di supermercati. Si tratta in particolare di due lotti di carne:

  • Il secondo è il lotto n. 10010115 – Sottofesa di vitello (regione esterna e posteriore della coscia, posta sopra la rosa)

Entrambi i lotti riportano il marchio “Metro Chef”, prodotti dall’azienda Vanlonmel in Belgio e commercializzati da Metro Italia Cash and Carry SpA. Il marchio di identificazione dello stabilimento o del produttore è BE2EG/1.

- Advertisement -

Il motivo del richiamo è la presenza di Escherichia coli produttori di Shiga-tossine.

Escherichia coli cos’è, quali rischi si corrono e come prevenire l’infezione

L’escherichia coli altro non è che un gruppo di batteri Gram-negativi che risiedono normalmente nell’ambiente, nei cibi e nell’intestino di soggetti sani ed animali. Nonostante la maggior parte degli E. coli sono innocui, alcuni ceppi possono causare infezioni del tratto digerente provocando diarrea sanguinante, vomito, infezioni delle vie urinarie, dell’apparato respiratorio con insorgenza di polmoniti ed ulteriori complicanze.

- Advertisement -

Per quanto riguarda il tipo rinvenuto nei lotti ritirati si tratta, come visto sopra, dell’Escherichia Coli produttori di Shiga Tossina (STEC) che costituisce anche il più comune nei casi di tossinfezione alimentare la cui sede naturale è proprio il tratto gastro-intestinale dei ruminanti, in particolare dei bovini e bufalini.

Per evitare di contrarre l’infezione accanto ai classici accorgimenti quali quelli di lavarsi bene le mani prima di cucinare, lavare accuratamente gli alimenti crudi e gli utensili da cucina con acqua calda e sapone prima e dopo il contatto con prodotti e carne cruda vi è quello di cuocerla bene. L’Escherichia coli, infatti, cresce fino a 45°Ce può sopravvivere fino a 60 gradi, quindi, cuocere a 75 gradi per diversi minuti evita il pericolo. Altro consiglio utile è quello di cucinare subito anche la carne scongelata.

Lorita Russo
Lorita Russo
Social media specialist, Seo Specialist, specializzata in tecnologia, scienza e cucina. Sono un influencer e reviewer, amante della lettura umanistica e dei problemi sociali. Ho un sito di cucina Facili idee e il gruppo Facebook che conta ben 150 mila follower