Inps: “start” alle domande per il bonus nido

Il bonus spetta ai genitori di nuovi nati 2024 con un altro figlio al di sotto dei 10 anni di età

Al via le domande per il bonus nido riconosciuto dall’Inps.

Questi i requisiti per accedervi: essere genitori di un nuovo nato nel 2024, avere almeno un altro figlio minore di 10 anni, possedere un Isee inferiore a 40mila euro l’anno. La domanda per ottenere il contributo da parte dell’Inps deve essere presentata entro il 31/12/2024.

- Advertisement -

In sostanza, con questo bonus si è ampliato quanto già previso nella Legge di Bilancio del 2017 in cui il fratello del nascituro doveva essere al di sotto dei 3 anni di età.

Concepito per supportare le famiglie nel pagamento della retta dell’asilo nido, corrisponde a 3.600 euro su base annua. Però, può essere utilizzato anche per le spese inerenti l’utilizzo di forme di supporto presso la propria abitazione in presenza di bambini con meno di 3 anni che sono affetti da gravi patologie croniche.

- Advertisement -

Se il bimbo compie i 3 anni nell’arco del 2024, i genitori potranno richiedere il rimborso solo per le mensilità da gennaio ad agosto di quest’anno.

Al momento, gli scaglioni previsti sono i seguenti: per i bambini con meno di 3 anni, bonus massimo di 3.000 euro con Isee minorenni di 25.000,99 euro; bonus massimo pari a 2.500 euro con Isee minorenni compreso tra 25.001 e 40.000 euro; bonus massimo di 1.500 euro se l’Isee minorenni supera la soglia dei 40.000 euro.