Le Sedute Spiritiche: come farle

Breve guida su come effettuare la sedute spiritiche.

Le Sedute Spiritiche: come farle

Le Sedute Spiritiche: come farle

In quest’articolo parleremo delle Sedute Spiritiche e di come farle. Prima di tutto è bene precisare che la Seduta Spiritica viene utilizzata essenzialmente per comunicare con i morti e le varie entità. Ma come farle? Per fare una seduta spiritica si usa un tabellone con le lettere dell’alfabeto, su cui scorre una tazzina da caffè capovolta o una moneta che funge da tramite tra umani e spiriti. I partecipanti dovranno poggiare un dito sull’oggetto e questo si muoverà da solo e formando delle parole.

Le Sedute Spiritiche: importanti passaggi

Per fare una Seduta Spiritica è necessario essere almeno 4 persone. Prima di iniziare ci dovrà essere una fase di semi-meditazione. In questa fase ogni membro cercherà di rilassarsi il più possibile allontanando ogni tipo di pensiero benigno o maligno che sia. Bisognerà poi scegliere un capogruppo che sarà colui che parlerà poi con i morti. Importante è, prima di concludere la seduta, chiedere allo spirito in contatto la possibilità di chiudere la conversazione.

Terminata la fase di semi-meditazione, si posizionano le dita sul tramite (classica tavola ouija). Il capogruppo chiede: “Se c’è qualche spirito/entità in contatto con noi muova il tramite sul SI in caso positivo il tramite (bicchierino, moneta o quant’altro) si muoverà sul SI, in caso negativo non accadrà nulla”. In caso di esito positivo avete stabilito un contatto, ora sta a voi domandare quello che volete. Non bisognerà staccare le dita finché lo spirito in questione non avrà accettato di chiudere la comunicazione.

 

Roby Contarino
Scrittore, poeta, autore di canzoni, blogger, social media manager. Gestisce un blog personale "Ad esempio a me piace scrivere". Collabora oltre che con Quotidian Post anche con CalcioNow, Spynews e Supernews. Ha pubblicato tre romanzi (Un amore, un destino; Come dentro una Bottiglia; All'ombra dell'ultimo sole". A dicembre uscirà il suo nuovo romanzo "Il Pianista e la bambina: vita sopra le righe".