L’estate è fatta di cous cous

cous-cous-freddo-ricetta-estiva

Un piatto leggero che ci semplifica la dieta (e la vita) senza farci perdere il gusto.

Già nel XIII secolo, uno storico siriano cita il cous cous sottolineando come lo stesso si sia andato diffondendo rapidamente nel Nord Africa e nella Sicilia occidentale, fino a divenirne un alimento tipico. Il cous cous oggi continua a diffondersi e smette di essere considerato un piatto etcnico, o di nicchia, per imporsi nella dieta mediterranea.

Loading...

Ci sono, infatti, almeno cinque ragioni per preferire il cous cous, soprattutto d’estate. E’, innanzitutto, un alimento vario, perchè conosce tanti modi per essere condito ed è buonissimo anche solo con le verdure stufate, senza l’aggiunta di carne o pesce. E’, inoltre, un piatto economico: un kg di cous cous costa in media 2,70 euro ed una porzione abbondante è di circa 60 grammi. Il cous cous è anche un alimento sano, ottimo in una dieta ipocalorica. E’ vero che, essendo nè più nè meno di grano duro macinato grossolanamente, rientra nei carboidrati, ma le minori quantità necessarie per “sfamarsi” col cous cous permettono di assumere le stesse proprietà della pasta con la metà delle calorie. Altresi, è un alimento facile e rapido da cucinare. Richiede una quantità di acqua da portare ad ebollizione molto minore rispetto alla pasta (250 ml all’incirca) ed il tempo di cottura e’ di due minuti. Queste sue prerogative permettono, cosi, di cucinare, con poco ed in poco, un piatto gustoso anche a fine giornata o, perchè no, ad inizio. Difatti, il cous cous si presta anche ad essere servito freddo e questo lo rende l’ alimento principe dell’estate: può essere cucinato al mattino e consumato la sera di ritorno dal mare, può essere portato in spiaggia per evitare le calorie del panino, può essere qualcosa di facile, ma allo stesso tempo particolare, da preparare per una cena in terrazza con amici.

Gli ingredienti per un cous cous per due persone:

-100 gr di couscous- 250 ml di acqua – sale q.b. -4 zucchine -10 pomodorini ciliegino -Mezzo vasetto di pesto alla genovese (40 gr circa)

Lavate, asciugate e tagliate a fiammiferi piuttosto piccoli le zucchine che salterete in padella con un filo di olio, quanto basta per ammorbidirle. Prendete i pomodorini ciliegino e tagliateli in quattro parti. Nel mentre iniziate a preparare il couscous mettendo l’acqua in una pentola e portandola ad ebollizione; versatevi un cucchiaino di sale, aggiungete il couscous a pioggia, spegnete il fuoco e lasciate riposare due minuti in modo che la semola assorba l’acqua. A questo punto, comunemente, si aggiunge un filo d’olio per sgranare più facilmente il cous cous con la forchetta. Aggiungete, infine, i pomodorini e le zucchine.

Il mio suggerimento è di aggiungere il pesto al posto dell’olio, per sgranare ma al tempo stesso dare maggiore colore e sapore.