L’impatto della tecnologia sulla vita amorosa

Pro e contro della tecnologia all'interno delle nostre relazioni. Voi? Da che parte state?

Indubbiamente la tecnologia ha avuto un impatto sulle vite di tutti noi. Le ha migliorate, le ha rese più semplici, le ha cambiate. Questo impatto si registra, inevitabilmente, anche nella vita amorosa e di relazione. Ma, in questo caso, non sempre e solo in positivo. Andiamo a vedere come.

Le relazioni a distanza

Sicuramente queste sono rese più semplici dalla tecnologia. Tra whatapp, videochiamate skype o zoom, messaggi vocali e chi più ne ha più ne metta, è un po’ come avere il partner sempre a fianco, anche se, ovviamente, il vero contatto umano resta impareggiabile ed inequiparabile. Tuttavia, è innegabile che l’apporto della tecnologia rende comunque la distanza più sopportabile, certamente meno dolorosa.

La paura di impegnarsi

Baumann, noto sociologo, l’ha definita teoria della “società liquida” e “amore liquido”. E cioè: la continua sovraesposizione a profili di centinaia di persone sui social, la possibilità di poter ampliare i propri contatti e conoscenze con un semplice tap sullo smartphone, ci ha resi da un lato più insicuri del partner, dall’altro più propensi ad impegnarci meno e a vagliare le diverse possibilità a nostra disposizione.

L’ideale è dunque usare le tecnologie ma con parsimonia ed intelligenza, in modo che non siano loro a “comandare” sulle nostre vite ma restando quegli strumenti di fantastica innovazione e progresso che possono aiutarci ad accorciare le distanze e superare barriere.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.