Mal di schiena, un aiuto dallo Yoga

Come eliminare il problema con lo Yoga

La maggior parte delle persone, prima o poi nella vita, lamenta un mal di schiena. Il metodo più usato per contrastare il dolore è l’uso di antidolorifici; c’è chi fa qualche seduta da un fisioterapista o da un osteopata, ma nella maggior parte dei casi il mal di schiena ritorna, quindi il problema non viene risolto.

Il mal di schiena si sviluppa spesso per una postura sbagliata o per movimenti del corpo non corretti, che si ripetono giornalmente e che danneggiano in qualche modo i muscoli della schiena. Lo Yoga, se praticato regolarmente, permette di agire aiutando a modificare la postura sbagliata e il modo in cui ci si muove, prendendo più consapevolezza del
proprio corpo, così da muoversi in maniera più equilibrata.

- Advertisement -

Quando i muscoli della schiena sono deboli e non riescono a mantenere la spina dorsale eretta, sono squilibrati, alcuni muscoli lavorano di più, altri di meno. Oppure, quando la postura è errata, si creano squilibri a livello muscolare, che possono causare il mal di schiena.

Lo Yoga agisce in vari modi a risolvere la causa del dolore: rilassando i muscoli contratti, equilibrando l’azione dei muscoli e rinforzandoli. Attraverso la pratica dello Yoga si ha la scomparsa totale del mal di schiena. Ora vediamo nello specifico due Asana (posizioni) dello Yoga per contrastare il mal di schiena.

- Advertisement -

Tadasana (posizione della palma)

Molto spesso non si è attenti a come si sta in piedi, mettendo il peso del corpo maggiormente su una gamba, sui talloni, sulle punte ecc. Tutto ciò si ripercuote sulla spina dorsale e può causare il mal di schiena.

- Advertisement -

Tadasana è la posizione perfetta per imparare a stare in piedi correttamente.

1. In piedi, braccia rilassate lungo i fianchi, tieni i piedi separati di circa 10 cm, con i piedi ben piantati a terra

2. Sposta il peso del corpo in avanti alzando leggermente i talloni, poi indietro sollevando le punte e a destra e sinistra. In questo modo trova il tuo centro

3. Quando hai trovato il tuo centro, stabilizza la posizione, contrai leggermente il coccige e tieni il ventre indietro, senza tensione. Respira profondamente, ad occhi chiusi, o ad occhi aperti, guardando un punto avanti a te. Tieni la posizione 1 minuto.

Marjari Asana (Posizione del gatto che si stira)

Questa posizione dinamica migliora la flessibilità del collo, delle spalle e della colonna vertebrale.

 

1. Siedi sul tappetino in ginocchio, solleva i glutei e stai sulle ginocchia. Piegati in avanti e poggia le mani sul tappetino in linea con le spalle e con le dita rivolte in avanti.

2. Le ginocchia possono essere unite o leggermente separate. Inspira quando sollevi la testa e inarchi la colonna
vertebrale verso il basso. Trattieni il respiro per 3 secondi. Espira quando abbassi la testa e inarchi la colonna vertebrale verso l’alto.

3. Trattieni il respiro per 3 secondi. Questo è un ciclo. Fai dai 5 ai 10 cicli.