Maltempo: esondazioni e danni anche in Emilia Romagna

Anche l'Emilia Romagna sta facendo i conti con i danni della tempesta alluvionale della notte scorsa

Non solo la Toscana, anche l’Emilia Romagna è stata colpita dall’alluvione che nella notte ha sferzato quasi tutto il Nord della penisola. Ancora acqua, inondazioni e raffiche di vento che in Emilia Romagna fanno tornare in mente le tremende immagini dell’inondazione del maggio scorso che hanno causato gravissimi danni alla Romagna.

La località maggiormente colpita dalle piogge è stata Casalfiumanese, che è stata sommersa dall’acqua del fiume Santerno, esondato  a causa delle forti piogge. Il fiume ha inondato strade e abitazioni. Paura anche a Borgo Tossignano e a Imola che registrano danni e problemi alla viabilità e servizi.

- Advertisement -

Il sindaco di Imola, Marco Panieri, ha pubblicato un sunto della situazione attuale:

Al momento persistono raffiche di forte evento per le quali è necessario prestare attenzione. Non si sono registrate rotture degli argini, ma la forte pioggia caduta nella nostra valle e in Toscana che si è riversata nel Santerno ha portato una piena superiore a quella di maggio e a quella del 2014“.

- Advertisement -

Inoltre il temporale ha causato un blackout nella zona di Rivazza e circa 100 famiglie sono rimaste senza elettricità. Il primo cittadino ha fatto sapere che i tecnici sono al lavoro per ripristinare il servizio elettrico.

Anche il sindaco di Borgo Tossignano, Mauro Ghini, ha commentato i fatti durante una ricognizione avvenuta questa mattina: “Questo passaggio di piena con portata maggiore del 2014 ha causato molti danni. Attendiamo per fare il punto esatto della situazione su tutto il territorio“.

- Advertisement -

A Bologna le forti raffiche di vento hanno generato non pochi disagi, a causa di rami crollati sulla carreggiata è stato necessario chiudere il ponte di via Libia. In tutto si sono registrati una ventina di interventi per ripristinare la viabilità in tutta la città metropolitana.