Medicina tibetana

Consigli per vivere in salute

La medicina tibetana unisce profonde conoscenze terapeutiche che includono quelle cinesi, ayurvediche e greche, alla filosofia buddista. Cosa perfettamente in linea con l’attuale concezione olistica della salute che lega corpo mente e spiritualità
I metodi di cura tibetani non sono in contrasto con quelli allopatici, anzi si propongono di integrarli infatti, molte patologie vengono trattate anche con i farmaci della medicina occidentale. La medicina tibetana si è mostrata molto valida soprattutto nelle malattie croniche.

Umori in equilibrio per la salute

Secondo la medicina tibetana sia il microcosmo che il macrocosmo sono formati da Cinque elementi: Acqua, Aria, Terra, Fuoco e Spazio e dal loro equilibrio dipende lo stato di salute di ogni essere. Anche le medicine contengono queste “sostanze”. Dai Cinque elementi provengono i tre Umori e cioè Vento, (rLung), Bile (mKhris-pa) e Flemma (Bad Kan), che sono funzioni inerenti gli elementi. Anche questi Umori devono essere in armonia per assicurarsi un buono stato di salute generale. Tuttavia, la prevalenza di uno o due Umori può rappresentare la costituzione individuale, ovvero la predisposizione alla possibiltà di sviluppare determinate malattie.

La malattia, secondo la medicina tibetana nasce sempre da uno squilibrio psicofisico. Psichico perché i tre veleni che intossicano l’uomo sono: attaccamento, avversione e ignoranza. Fisico perché c’è uno squilibrio anche a livello dei tre Umori e dei Cinque elementi.

I tre Umori e le caratteristiche

  • L’umore Vento dirige il respiro, la parola, la deglutizione, l’attività muscolare e il sistema nervoso. Regola anche l’eliminazione di tutte le sostanze di scarto.
    Il Tipo Vento è magro, suda poco, ha scarsa memoria, sogna molto ma dimentica i sogni, spesso soffre di insonnia, di stitichezza, di dolori alla schiena, ha la pelle secca ed è soggetto a disordini gastrici da freddo.
  • L’Umore Bile controlla il calore del corpo, la digestione, la vista e il colore del sangue, dei muscoli e della pelle.
    Il Tipo Bile ha corporatura e peso medi, suda molto, ha una mente analitica, è irritabile e spesso accusa disturbi epatici.
  • L’Umore Flemma regola il livello di muco nel corpo, il sistema immunitario, la mobilità delle giunture, la percezione dei gusti e la soddisfazione dei cinque sensi.
    Il Tipo Flemma ha una corporatura pesante, è testardo, tende a dormire troppo e ad essere pigro, soffre di problemi renali e bronchiali.

Consigli dalla medicina tibetana per essere in salute

Molte patologie, secondo la tradizione tibetana, sono dovute a una condotta di vita e a una dieta errate, a questo proposito consiglia di ridurre l’assunzione di cibi piccanti, acidi e fermentati; in particolare vanno evitati lo zucchero, l’alcol e la carne. Il cibo ha un ruolo fondamentale per l’equilibrio dei tre Umori, infatti spesso è proprio il cibo che diventa una medicina
Per rafforzare l’organismo e aiutarlo ad armonizzare l’energia stagionale, che influeza lo stato di salute, la medicina tibetana dà questi consigli generali:

  • In primavera: ottimo l’esercizio fisico e i massaggi con farina di piselli. La dieta deve prevedere in particolare la carne bovina, il miele, l’orzo e i decotti di zenzero.
  • In estate: indossare abiti leggeri, non stare troppo sotto il sole. La dieta cambia a seconda del periodo, nella fase secca meglio mangiare cibi rinfrescanti e leggeri, come riso e verdure; mentre in quella umida privilegiare alimenti che stimolano il calore digestivo e usare molte spezie tra cui aglio, zenzero, cannella e noce moscata, inoltre bere latte fermentato.
  • In autunno: mangiare cibi come carne, burro, miele, spinaci, sedano, limone e aceto. Indossare abiti profumati di sandalo e canfora.
  • In inverno: scegliere abiti di lana o comunque pesanti per evitare di prendere freddo. Fare massaggi con olio di sesamo, molto benefico. Scegliere alimenti nutrienti.

La cosa che mi piace di più della medicina tibetana è che sostiene che, la terapia migliore per tutti è: Sviluppa la gentilezza e l’inclinazione alla felicità!

Potrebbero interessarti anche