OMEGLE NEL MIRINO DI BADOO: a breve le videochiamate?

omegle

Badoo è in forte pressing su Omegle per stipulare un inaspettato quanto sorprendente accordo.

Stando a quanto trapelato sul web nei giorni scorsi, da fonti più e meno autorevoli, il celebre sito di “Social Netword Dating” Badoo, ideato da Andrei Andreyev e presente online dal 2006, starebbe pensando di aggiungere un nuovo ed importante servizio da mettere a disposizione di tutti i propri iscritti. Per far ciò, il team operativo parrebbe intenzionato a stringere un accordo commerciale con il sito Omegle. Quest’ultimo, noto per le sue funzionalità di messaggistica istantanea e videochat, è nato come alternativa a Chatroulette ed ha conosciuto una crescita d’utenza esponenziale, soprattutto nell’ultimo anno.

Per via delle sempre più restrittive regole che da un po’ di tempo vigono proprio su Chatroulette, come la definizione obbligatoria di un account personale e la (forse invasiva) conferma d’identità tramite un Pin inviato con sms, molti ex utenti hanno deciso di dar vita ad una lenta migrazione verso Omegle, che risulta decisamente più immediato: è infatti sufficiente connettersi al sito per cominciare ad usufruire del servizio, senza alcun tipo di registrazione.

Loading...

L’intento dello staff di Badoo è quello di permettere agli utenti di entrare in contatto, mediante videochiamata, con gli altri iscritti del social network e l’algoritmo alla base del sistema dovrebbe, in linea teorica, selezionare la controparte in base a specifici parametri, quali ad esempio sesso, età, interessi ed altro ancora. Questa logica di funzionamento si discosta in parte da quanto in genere ritroviamo su Omegle, dove invece le interazioni avvengono in modalità completamente random.

Al momento non vi è ancora nessuna certezza relativamente ai tempi ed alla messa in pratica dell’accordo. Non resta altro da fare che attendere, così da capire se Badoo riuscirà ad aver successo li dove Facebook aveva precedentemente fallito: c’è da scommettere infatti che molti di voi non abbiano mai nemmeno sentito parlare di Airtime, il servizio ideato da Sean Parker che avrebbe consentito agli utenti di Facebook di effettuare videochiamate con gli altri iscritti. Tale progetto è stato definitivamente abbandonato durante l’estate scorsa.