Samsung Galaxy Fold, il primo smartphone tablet pieghevole

Samsung ha investito energie per l'innovazione e oggi ha presentato una novità assoluta, il Samsung Galaxy Fold, primo smartphone pieghevole che concorre con Xiaomi, LG e Huawei in questa novità.

E’ stato presentato il primo smartphone pieghevole che aprendosi si trasforma in un tablet. Parliamo del Samsung Galaxy Fold che sarà venduto a partire da maggio ad un prezzo di 2000 euro, con questo numero rientra nella categoria dei dispositivi di fascia alta, ovvero caratteristiche tecniche elevate e innovative con un costo sopra i 1000 euro. Gli analisti considerano questo nuovo prodotto una scommessa commerciale.

L’anteprima grafica è una butterfly racchiusa in un design elaborato, elegante e lucido. Lo smartphone/tablet è stato realizzato con un particole tipo di schermo chiamato Infinity Flex Display. Un vetro molto elaborato con sensori che riesce a mantenere i suoi impulsi elettrici mentre viene piegato o flesso creando così la caratteristiche di chiusura e apertura di questo dispositivo.

La democrazia dell’Intelligenza artificiale

Il nuovo Samsung Galaxy Fold è stato presentato in tre sedi diverse, San Francisco, Seul e Londra dove l’azienda ha presentato anche le quattro versione del Samsung Galaxy 10 e i suoi piani di sviluppo tecnologico. Si conferma anche quest’anno al collaborazione tra Samsung e Google con Android e inoltre i dirigenti dell’azienda sud coreana hanno parlato dello sviluppo di un’interfaccia AI per l’Internet delle cose (sigla Iot = Internet OF Things). Sarebbe un sistema basato su assistente virtuale, Samsung l’ha chiamato Bixby, dispositivi interconnessi, applicazioni SmartThings. Grande attenzione alla democratizzazione dell’Intelligenza artificiale. Dag Kittlaus, vicepresidente R&D della divisione Mobile di Samsung ha parlato dello sviluppo di una tecnologia e un’interfaccia flessibile e ha segnalato la scelta di inserire cinque idiomi diversi: inglese britannico, francese, tedesco, italiano e spagnolo.

Videospot Samsung Galaxy Fold con Hastag

Con l’hastag #DoWhatYouCant il video Samsung Galaxy Fold che potete vedere sia nel sito ufficiale che nei canali social svela solo una parte delle caratteristiche tecniche finora descritte. Di seguito ecco la sintesi delle sue caratteristiche tecniche. Il Samsung Galaxy Fold verrà venduto a 2000 euro dal 3 maggio in tutti gli store internazionali.

Caratteristiche tecniche

  • Sistema operativo: Android 9 Pie
  • Rete LTE 4G confermata, presenza GPS.
  • Display sono due da considerare compreso un piccolo schermo in apertura. Risoluzione dello schermo principale è 7.3 pollici e 1536 x 2048 pixel, 351 ppi come densità pixel. Il secondo display è da 4.6 pollici Super Amoled, risoluzione 1080 pixel 1920 pixel 16777216 colori.
  • Processore con chipset Snapdragon 855 Qualcomm SDM855, GPU Adreno 640.
  • Memorie interne: Ram da 12 GB e memoria interna non espandibile da 512 GB, non espandibile significa che non può essere integrata con memoria esterna.
  • 6 fotocamere a risoluzione 4032 pixel con dimensione sensore 1/2.55”+1/2/3.6. Megapixel: 12, 16 e 10 MPFotocamera frontale da 10 Mp, F 2.2.8 Mp, F 1.9.
  • Qualità tecniche delle fotocamere: Stabilizzazione ottica, auto e touch focus, zoom ottico 2x e flash LED, riconoscimento facciale sia per la foto (smile detection) sia per lo sblocco di apertura.
  •  Capacita video delle 6 fotocamere: risoluzione 4k (2160), autofocus, stabilizzatore, slow motion (rallentatore di immagini), video HDR, Dual Rec, capacità foto in video.
  • Connessioni a Internet: rete 4G confermata, Wi-fi 802.11, bluetooth 5.0, connettore Usb Type C.3.1. Tra le funzioni connettive troviamo il WIFI hotspot (lo smartphone tablet si trasforma in router) e Wifi Direct. Per la ricarica questo smartphone tablet è dotato di batteria LiPo da 4380 mAh.

Samsung: video completo della presentazione

Avatar
Web Writer professionista e blog reporter. Mi occupo di scrittura creativa e professionale dal 2010. Ho seguito corsi di giornalismo e webcopy. Allieva LUA, Libera Università Autobiografia, per il corso di Giornalismo biografico. Ho partecipato a Workshop narrativi dedicati allo Storytelling auto e biografico. Dog sitter professionista come secondo lavoro e educatrice cinofila per hobby (sto studiando per diventarlo davvero ;) )
Potrebbero interessarti anche