Sciopero portavalori, a rischio prelievi l’1 e 2 agosto

I problemi maggiori potrebbero riguardare i pensionati e i correntisti

I principali Istituti di credito stanno avvisando i propri clienti via email che l’1 e il 2 di agosto potrebbero esserci problemi con i prelievi agli sportelli bancomat.

Sciopero nazionale dei portavalori

La causa è lo sciopero dei portavalori che chiedono il rinnovo del contratto fermo da 3 anni e mezzo. Intesa San Paolo e altri istituti stanno già avvisando i loro clienti via mail e con dei cartelli, avvertendo che in quei due giorni potrebbero esserci difficoltà con il prelievo, mentre Poste Italiane ancora non ha dato nessuna notizia a riguardo. I problemi maggiori  potrebbero riguardare gli anziani in particolare i pensionati che riscuotono la pensione ai primi del mese.

Sciopero annunciato a luglio

Lo sciopero era già stato annunciato a luglio e indetto dai sindacati UIlFisascat-Cisl e Uiltucs per sollecitare temi sul salario, cambio di appalto, sicurezza e salute. “Abbiamo provato a scongiurare lo sciopero sin da giugno, ma la trattativa non si è sbloccata”, dichiara Sandro Pagaria, responsabile nazionale della Filcams Cgil. Nello sciopero verranno coinvolti 70 mila addetti alla vigilanza privata e dei servizi fiduciari, in attesa del nuovo contratto nazionale.


Quotidianpost.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

 

Potrebbero interessarti anche

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here