Serie A TIM: La Lazio annienta il Palermo

Palermo-Lazio-diretta

Nell’ultimo posticipo della quinta giornata del campionato di Serie A, la Lazio guidata da un Djordjevic in grande spolvero sconfigge il Palermo di Iachini con un secco 4-0. Dopo due sconfitte consecutive, con il Genoa in trasferta ed in casa contro l’Udinese, i biancocelesti tornano alla vittoria grazie alla tripletta dell’attaccante ex Nantes, preferito a Klose ed al gol messo a segno nel finale da Parolo. Per la Lazio, i tre punti conquistati contro i rosanero, rappresentano una boccata d’ossigeno, fondamentali per permettere ai biancocelesti di abbandonare l’ultima posizione in classifica. Per il Palermo, invece, buio totale dopo la buona prestazione fornita tre giorni fa contro il Napoli di Benitez. Zamparini, infatti, potrebbe nelle prossime ore esonerare l’attuale tecnico Iachini, avendo già contattato nei giorni scorsi Reja, che sembrerebbe aver accettato l’eventuale incarico di nuovo allenatore dei rosanero. Con questa sconfitta i siciliani rimangono ultimi in classifica a quota tre punti, al fianco di Empoli, Parma e Sassuolo, mentre la Lazio abbandona le zone basse raggiungendo quota sei punti a braccetto con la Fiorentina di Montella.

LA PARTITA – Nonostante le defezioni di Biglia e Gentiletti, Pioli ripropone il 4-3-3 affidando le chiavi della difesa al rientrante De Vrij, concedendo una nuova chance dal primo minuto all’attaccante serbo Djordjevic, affiancato dal solito Candreva e da Mauri, preferito a Keita ed a Felipe Anderson che ben aveva figurato nelle ultime apparizioni. I Rosanero, invece, si schierano in campo con il consueto 3-4-2-1, con Vazquez e Dybala a supporto dell’unica punta Belotti, premiato con una maglia da titolare dopo la doppietta rifilata nell’ultimo match al Napoli.

Loading...

PRIMO TEMPO – Nonostante un buon primo tempo con molti capovolgimenti di fronte, è la Lazio a portarsi in vantaggio con una grande azione conclusasi con il tap-in sottoporta di Djordjevic alla prima marcatura in Serie A. Il Palermo tenta prima della conclusione del tempo alcune sortite in avanti, non impensierendo però Marchetti e compagni.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il Palermo rientra in campo più convinto e con un Dybala a tratti irresisitibile. Sui piedi dell’argentino, infatti, partono le azioni più importanti dei rosanero che nei primi quindici minuti della seconda frazione mettono alle corde i capitolini, bravi e fortunati a respingere ogni offensiva da parte dei siciliani. Nel momento di massimo sforzo da parte del Palermo, la Lazio colpisce nuovamente con Djordjevic che con un tiro a giro trafigge nuovamente Sorrentino. I rosanero dopo il 2-0 si disuniscono e nel finale subiscono il tre a zero sempre con il serbo, bravo a concludere a rete da posizione defilata ed infine con Parolo, fortunato ma lesto a ribattere in rete un cross su punizione di Anderson intercettato dalla difesa siciliana.

Per Pioli la vittoria può rappresentare un punto di svolta, archiviando per il momento le critiche che gli sono piovute addosso i giorni scorsi dopo la sconfitta casalinga rimediata contro l’Udinese. Per il Palermo, invece, si prospettano tempi difficili dopo l’ennesima sconfitta rimediata in sole cinque giornate di campionato.

TOP E FLOP:

TOP DJORDJEVIC: Autentico mattatore del match con tre gol di pregevole fattura. La Lazio scopre così il suo nuovo bomber, preferito quest’oggi a Klose.
FLOP ANDELKOVIC, TERZI , FEDDAL: La retroguardia rosanero disputa un match decisamente insufficiente. I tre si fanno trovare impreparati su tutti e tre i gol del serbo Djordjevic, mandando su tutte le furie il tecnico Iachini.

TABELLINO DELLA GARA:

Palermo (3-4-1-2): Sorrentino; Andelkovic, Terzi, Feddal; Morganella, Rigoni, Barreto (83′ Quaison), Lazaar (56′ Emerson); Vazquez; Belotti, Dybala (76′ Makienok). A disp.: Ujkani, Bamba, Vitiello, Pisano, Daprelà, N’goyi, Bolzoni, Chochev, Joao Silva, Makienok. All.: Iachini Indisponibili: Della Rocca, Munoz, Gonzalez, Maresca

Lazio (4-3-3): Marchetti; Cavanda, Cana, De Vrij, Braafheid (77′ Ciani); Parolo, Onazi, Lulic; Candreva (56′ Felipe Anderson), Djordjevic, Mauri (82′ Ledesma). A disp.: Berisha, Strakosha, Pereirinha, Novaretti, Ederson, Konko, Keita, Klose. All.: Pioli

Marcatori: 3 Djordjevic (L), Parolo (L)

Ammoniti: Morganella (P), Parolo (L), Mauri (L), Cana (L), Marchetti (L)