Sono state raccolte le prime piante di ravanello nella Stazione Spaziale Internazionale

È stato con successo effettuato il primo raccolto di ravanelli nella Stazione Spaziale Internazionale, portando a un gran passo avanti nelle coltivazioni spaziali

Kate Rubins, astronauta della NASA, ha raccolto per la prima volta le piante cresciute con successo sulla Stazione Spaziale.

L’esperimento

L’esperimento, chiamato Plant Habitat-02, è una prima volta per la NASA che non aveva mai coltivato con successo ravanelli nel laboratorio orbitale.
La verdura è stata scelta per le sua velocità di crescita, consistente di soli 27 giorni, e per le sue proprietà nutritive.

- Advertisement -

I responsabili dell’esperimento hanno voluto inoltre segnalare la differenza di quest’ultimo rispetto ai precedenti. Se infatti negli scorsi anni gli astronauti erano riusciti a coltivare varie verdure a foglie verdi e piccole coltivazioni di grano, il successo dell’ultimo esperimento è di grande importanza per il futuro delle stazioni spaziali.
Una verdura come il ravanello permette infatti di acquisire un certo equilibrio all’interno della dieta degli astronauti, la quale sarebbe altrimenti piuttosto sbilanciata, specie nel lungo periodo.

Funzionamento delle colture

Al contrario degli esperimenti precedenti, basati sull’uso di terreni fatti da materiale poroso con un lento rilascio di fertilizzante, quest’ultimo si basa sulla somministrazione precisa di quantità di minerali.

- Advertisement -

Questo è un dettaglio di fondamentale importanza in quanto permette di capire al meglio il rapporto tra sprechi e nutrienti assorbiti dalle singole piante.
Lo spazio per le colture utilizza inoltre luci LED per stimolare la crescita delle piante, oltre a un sistema di irrigazione regolati entrambi da una serie di telecamere che permette il monitoraggio da parte dei ricercatori.

Gli scienziati hanno inoltre aggiunto che il successo di questo esperimento non conclude le ricerche. Ulteriori semi saranno infatti piantati per permettere lo studio di nuovi campioni per confermare l’accuratezza della prima coltura.

Davide Zanettin
Davide Zanettin
Sono Davide Zanettin, ragazzo di 21 anni e studente presso l'università di Trento. L'interesse per il giornalismo e la mia passione nello scrivere nascono anzitutto dalla voglia di esprimermi, obiettivo che mi pongo sempre nei miei articoli con cui cerco di informare mantenendo la maggiore obiettività possibile.