Stranger Things: l’addio di David Harbour alla serie

Lo sceriffo Hopper pensa che sia ora, per gli attori della serie tv, di "lasciare il nido" e cercare nuovi progetti.

David Harbour, lo sceriffo Hopper nella serie tv Stranger Things, ha commentato l’imminente stagione che segna la conclusione della celebre serie tv.

Stranger Things: cosa pensa Harbour della serie?

Ultima stagione e poi titoli di coda. Stranger Things, serie cult di Netflix, si invola verso un’inevitabile conclusione. I fratelli Duffer hanno deciso: la quinta stagione, che dovrebbe debuttare nel 2024. Sarà l’ultima. I fan non possono che dissentire, ma gli addetti ai lavori sembrano d’accordo con la decisione. Tra questi c’è David Harbour, l’attore che interpreta lo sceriffo Jim Hopper. Harbour ha parlato degli inizi e di come nel tempo i propri sentimenti nei confronti del progetto sia cambiato. “Quando ho iniziato a girare la serie non avrei voluto che finisse mai“, ha dichiarato a Discussing Films. “Penso sia fantastica, a prescindere che ci sia anche io dentro”. Nel tempo la sua opinione è un po’ mutata.

- Advertisement -

È tempo che lasciamo il nido

Dopo ben 9 anni dalla prima stagione, Harbour pensa “sia tempo di chiudere”. L’attore ammette un certo dispiacere, ma il tempo cambia le prospettive. Inoltre, dice Harbour, “è tempo che lasciamo il nido e proviamo cose nuove. E anche che i fratelli Duffer provino cose nuove: voglio dire, sono così di talento che non vedo l’ora di scoprire cosa hanno in serbo”.

spot_img