Streptococco nei neonati: l’importanza del vaccino contro questo virus

Lo streptococco miete ogni anno migliaia di vittime tra neonati: ecco perché è importante per la mamma vaccinarsi contro il virus

Il covid-19 non è il solo virus pericoloso: esiste anche lo streptococco del gruppo B, un batterio che può colpire a qualsiasi età e risultare pericoloso soprattutto per i neonati.

Un rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e della Scuola d’igiene e medicina tropicale di Londra evidenzia che questo batterio è una delle principali cause di parto prematuro, di mortalità e di disabilità neonatale a livello globale.

- Advertisement -

Ogni anno il virus è responsabile di più di mezzo milione di parti prematuri, e miete quasi 100mila vittime tra neonati, dei quali circa 46mila nascono già morti. Per questo si ricorda l’importanza dello screening.

Il batterio può essere trasmesso dalla madre al figlio durante il parto e alcune donne possono avere il virus in forma totalmente asintomatica.

- Advertisement -

Per questo la vaccinazione materna contro il batterio è di vitale importanza secondo gli scienziati. “Chiediamo a tutte le parti in causa – sottolinea Martina Lukong Baye, di affrontare il problema come una questione morale che ha la priorità”.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.