Sushi veg – una ricetta da leccarsi i baffi!

Uno dei cibi più di moda negli ultimi anni è sicuramente il sushi, un piatto semplice da condividere con gli amici. Visto il largo riscontro che sta avendo nel nostro paese, perché non far gustare alle persone che ci stanno vicine la versione vegetariana? Così forse sarà la volta buona che smetteranno di chiederci “Sei vegetariana? E quindi cosa mangi?”

Per realizzare questa pietanza ci servono:

Riso per sushi 200 g

Loading...

Acqua 300 g

Barbabietole precotte (già pelate) 100 g

Cetrioli 150 g

Radicchio 20 g

Avocado 80 g

Alga nori 1 foglia

Aceto di riso 25 g

Il primo passo è cuocere il riso: consigliamo di seguire le istruzioni riportate sulla confezione ma generalmente  bisogna portare in ebollizione l’acqua, gettare dentro i chicchi di riso e far cuocere per circa 15 minuti a fuoco basso. Una raccomandazione: non mescolatelo! Una volta scolato, ponetelo in un recipiente ed uniteci l’aceto, solo all’ora potrete mescolarlo con delicatezza con un cucchiaio di legno.

Parte essenziale del nostro sushi sono i vegetali: prendeteli e lavateli con cura, per ogni vegetale c’è un trattamento diverso: bisogna eliminare il cespo del radicchio e per ogni foglia va tagliata la parte bianca centrale per poi riporle tutte in un contenitore. La barbabietola va tagliata a fettine sottili di massimo 7 millimetri. L’avocado va tagliato, separato dal nocciolo e tagliato in tocchetti anche questi di massimo 7 millimetri. I cetrioli vanno sbucciati se lo ritenete opportuno, aiutatevi con un pelaverdure, anch’essi andranno tagliati con uno spessore di 7 millimetri al massimo.

Le fettine di cetriolo non vanno separate una volta tagliate ma tenute assieme e messe in posizione obliqua e messe da parte. Prendete un tappetino di bambù e stendeteci sopra una pellicola trasparente alimentare. A questo punto dovrete manipolare il riso: per evitare che si attacchi alle vostre mani, inumiditele in un’acqua acidula. Disegnate con 100 gr di riso un rettangolo di circa 10 centimetri per 15. Adagiatevi sopra le listarelle di barbabietola, accanto una di cetriolo e poi un’altra di barbabietola. Avvolgete le verdure col riso, portando un lato del tappetino verso il centro: non deve arrotolarsi su sé stesso ma solo facilitare la chiusura del rotolo di riso, nel farlo è importante effettuare una leggera pressione con le mani. Il rotolo di riso con all’interno le verdure va poi definito e tagliato in 8 pezzi da 2 centimetri l’uno. Come decorazione sopra al rotolo di riso vanno poste le fettine di avocado.

Lo stesso procedimento potete effettuarlo ponendo sotto al riso l’alga nori, così facendo avrete due rotoli di sushi che si presenteranno in maniera diversa.

Con questo gustoso piatto avrete assimilato vitamine del gruppo B, vitamina K, potassio, vitamina E e vitamina C solo con l’avocado; la vitamina B12, B6 e la vitamina C e sali minerali come ad esempio magnesio, manganese e fosforo con la barbabietola; calcio, zinco, sodio, ferro rame e manganese assieme al radicchio e il cetriolo vi donerà i folati e il beta-carotene, senza contare che il cetriolo è la verdura in cui è  presente più acqua.

Dopo aver fatto assaggiare il sushi vegetariano fatto con le vostre mani a tutti i vostri amici, siamo sicuri che non diranno più che i vegetariani mangiano solo erba!

 

Potrebbero interessarti anche