Voce, Diritti e Accessibilità: un dialogo sulla disabilità

In vista del Disability Pride di Torino, Fondazione Time2 organizza una giornata di incontri per approfondire diritti ed empowerment delle persone con disabilità

Si terrà il prossimo 10 aprile, a partire dalle ore 18:30, l’evento “Voce, Diritti e Accessibilità: un dialogo sulla disabilità”.

 Un momento di approfondimento che, in vista del prossimo Disability Pride, la giornata istituita a livello internazionale per  celebrare l’identità, la cultura e il contributo alla società delle persone con disabilità (che si terrà a Torino il prossimo 20 aprile), la Fondazione Time2 – creata da Antonella e Manuela Lavazza e attiva dal 2019 per lavorare sui contesti e sulla loro accessibilità, con l’obiettivo favorire i diritti dei giovani con disabilità e permettere loro di costruire un proprio progetto di vita indipendente – ha deciso di organizzare un momento di incontro per aprire un dialogo competente sul tema.

- Advertisement -

L’appuntamento si aprirà con una tavola rotonda

che vedrà il confronto tra l’attivista e studiosa di disability studies e vita indipendente Elisa CostantinoLaura Polacchi, psicologa del lavoro e delle organizzazioni; e Alessia Volpin, Diversity & Inclusion specialist in AccessiWay, coordinatrice Disability Pride Torino, consigliera di A.P.R.I. ODV Torino e attivista per i diritti delle persone con disabilità e LGBTQIA+, che dialogheranno con i partecipanti al percorso di self-advocacy promosso da Fondazione Time2.

Il percorso ha l’obiettivo di affiancare i partecipanti nella riflessione intorno ai temi delle rappresentazioni della disabilità e dello spazio di partecipazione e cittadinanza di cui ogni persona con disabilità ha diritto.

- Advertisement -

Il gruppo – che sta lavorando sulla progettazione per l’accessibilità per persone con disabilità intellettive al Disability Pride di Torino – è formato da: Marianna Bertolino, 18 anni, studentessa e appassionata di trekking; Gioele Garino, 20 anni, autore del cortometraggio “Ricordi del passato” e aspirante grafico; Simone Manolio, 20 anni, barista da “Tribe Down”; Alessandro Ghisolfi, 26 anni, laureato al DAMS con una tesi su Carlo Buti e attivo nel volontariato; Desirée Palumbo, 20 anni, atleta di Sport Time2 e testimonial di Special Olympics Italia.

A moderare l’incontro sarà 

Chiara Basile, responsabile programmazione e sviluppo di Fondazione Time2.

- Advertisement -

La serata continuerà con Alessandro Gibin, giovane autore del cortometraggio “Compagni di Classe”, realizzato nell’ambito di Spaesamenti, che leggerà dal vivo la lettera, al centro del filmato, dedicata ai suoi compagni di classe.

Un testo in cui Gibin racconta del suo autismo, delle sue difficoltà e spiega alcuni comportamenti. 

Durante l’evento sarà letto il nuovo manifesto 2024 del Disability Pride Torino.

L’accesso alla serata è totalmente libero, lo spazio è privo di qualsiasi barriera architettonica. L’evento sarà sottotitolato per permettere la partecipazione anche a persone ipoudenti.

Appuntamento dunque all’Open, spazio aperto di diversità (in Corso Stati Uniti 62/b) a Torino per una serata all’insegna di diritti nell’ambito della disabilità. 

Prenotazione consigliata ma non obbligatoria