YouTube blocca alcuni canali affiliati al governo russo

La piattaforma continuerà comunque a operare in Russia

YouTube ha bloccato alcuni account appartenenti a due senatori russi colpiti dalle sanzioni. Tutti i loro video clip e post sono stati cancellati, ha rivelato martedì il Consiglio della Federazione. Ma la mossa della celebre piattaforma non dovrebbe portare a ritorsioni da parte del Cremlino, come conferma il presidente del Comitato del Consiglio della Federazione.

Google ha bloccato gli account del Consiglio della Federazione su YouTube. C’erano più di 200.000 iscritti e 20.000 video sui canali YouTube. Gli account del Consiglio della Federazione e VmesteTV sulla piattaforma di video hosting di YouTube sono stati bloccati e tutte le loro informazioni sono state cancellate“, ha affermato la camera alta del parlamento russo.

- Advertisement -

Il tuo account è stato bloccato in conformità con le regole in materia di restrizioni all’esportazione e applicazione di sanzioni“, ha rivelato il Consiglio della Federazione, citando il messaggio delle linee guida di Google.

La mossa da parte della piattaforma statunitense non dovrebbe portare a dei provvedimenti rapidi. A dirlo è il presidente del Comitato del Consiglio della Federazione per la legislazione costituzionale Andrey Klishas. Il presidente ha confermato che YouTube continuerà a offrire i suoi servizi in Russia senza particolari problemi, nonostante abbia rimosso i canali istituzionali russi.