Zona gialla: riaprono i ristoranti. Le regole da seguire

L'Italia passa in zona gialla quasi per intero. Vediamo insieme quali norme dovranno rispettare i gestori

Quasi tutta Italia passa in zona gialla, e bar e ristoranti possono tornare ad una parvenza di normalità. Ristoranti aperti fino alle 18, dopo di che sarà possibile effettuare solo asporto fino alle 22, domicilio senza limiti di orario. Per i bar il limite massimo per le consumazioni al tavolo è fissato alle 18, dopo di che nemmeno l’asporto sarà più possibile.

Quanto alle misure igieniche e di sicurezza, i gestori dovranno predisporre delle postazioni che distribuiscono igienizzante, per permettere ai clienti di disinfettarsi.

- Advertisement -

Il personale dovrà sempre indossare la mascherina, e la cassa dovrà essere fornita di una barriera in plexiglass.

È preferibile usare posate usa e getta, quando non si disponga di apparecchi atti alla sterilizzazione.

- Advertisement -

Il massimo di persone per tavolo è fissato a 4. I tavoli dovranno essere distanziati tra loro.

Ricordiamo inoltre che i gestori non dovranno superare il limite massimo di persone cui è consentito l’accesso all’interno dei loro locali.

- Advertisement -

I menù in carta andranno sostituiti coi menù telematici, ed i bagni disinfettati più volte al giorno.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.

Avetrana – Qui non è Hollywood

Disney+ ha diffuso il teaser trailer e il teaser poster della nuova serie originale italiana Avetrana – Qui non è Hollywood che sarà disponibile quest’autunno sulla piattaforma...