100 anni fa nasceva Ingrid Bergman, la Star venuta dalla Svezia

Casablanca_BN2

Ingrid Bergman, tra le più grandi attrici del firmamento hollywoodiano, nasce a Stoccolma il 29 agosto del 1915 e muore a Londra il 29 agosto del 1982.

Grazie alla sua recitazione curiosa e versatile, a tratti severa, come afferma sua figlia Isabella, fu musa ispiratrice dei più  importanti registi europei e americani del cinema sperimentale del primo novecento, come Roberto Rossellini, suo compagno nella vita, e Alfred Hitchcock, con cui girò il film di successo: Notorius-L’amante perduta, accanto all’affascinante Cary Grant.

Loading...

Nessuno può dimenticare il suo ruolo nella pellicola “ Assassinio sull’Orient Exspress”, del 1974, diretto da Sidney Lumet, che le valse il suo terzo premio Oscar per la bravura  della sua interpretazione lunghissima, interrogatorio davanti all’investigatore Poirot, quasi fosse un lungo monologo dall’aspetto drammatico. Ma lei era così, un’attrice che prendeva appieno il suo lavoro per il suo pubblico e per se stessa, perché la recitazione non è solo arte.

La sua vita privata, a seguito di tre matrimoni fallimentari, non fu per nulla appagante. Con il regista italiano, Roberto Rossellini, con cui girò la pellicola “Stromboli terra di Dio”, fu il suo secondo marito e padre di Roberto e delle due gemelle, Isabella e Isotta Ingrd. Un matrimonio tormentato, finito poi con il divorzio, dalla gelosia dello stesso Rossellini, considerando Ingrid, come fosse un suo creato nella vita e nel lavoro.  

Ingrid Bergman fu una donna e un’attrice molto rigorosa, girando il mondo per lavoro e piacere, non lasciando nulla al caso. “Credo che la mia sia stata una vita interessante”.

     di Antonio Agosta

Potrebbero interessarti anche