Anche le star se ne vanno

MTE5NTU2MzE2MDE1NTkyOTcx

Di morti misteriose, lo si sa, è pieno il mondo, ma quando a lasciarci è un personaggio di gran fama si mettono le basi per la creazione di un mito. Il cinema è pieno di star mancate prematuramente e di cui il ricordo è vivo e vegeto. Le strane circostanze dei decessi collaborano in maniera insolita alla nascita di veri e propri modelli, i gossip e le illazioni si sprecano, l’esaltazione arriva alle stelle.

Ecco alcuni casi che ci trovano ancora perplessi:

Loading...

Primo fra tanti quello di Marilyn Monroe (1926-1962), diva per eccellenza. Icona di stile, personaggio dalla storia travagliata, termina la sua vita così come l’ha vissuta, sotto gli occhi di tutti. Il suo suicidio con barbiturici è stato per anni oggetto di congetture. Durante le indagini sul caso, molti indizi e testimoni erano scomparsi e dell’omicidio era stata accusata anche la famiglia Kennedy. Un grande marasma che lascia nell’incertezza. Oggi vengono prodotti film e documentari dedicati all’attrice ed alla sua scomparsa, esempi sono Marilyn (2011), di Simon Curtis e The Casting Couch (1995), di John Sealey .

Altra situazione apparsa in molta stampa, tv e ancora oggi menzionata è la morte di Brandon Lee (1965-1993), figlio di Bruce, estinto anch’esso in circostanze sospette. L’attore è deceduto sul set del film Il corvo (1994). Colpito da uno sparo durante le riprese, si spegne dopo vari tentativi di rianimazione. Passando tra varie indagini e supposizioni il caso è stato archiviato come “incidente”. La morte del giovane non è stata a vuoto, dopo questa tragedia sono state emesse leggi per garantire maggiore prudenza sui set cinematografici. Il figlio di Bruce Lee è passato alla storia come vittima della scarsa organizzazione ed è tutt’ora un mito.

Nessuno lascia riposare in pace l’attrice Natalie Wood (1938-1981), annegata in mare mentre si trovava su di una barca con il marito e Christopher Walken. Entrambi i testimoni confermano l’annegamento accidentale. Nel 2011 le indagini vengono riaperte a fronte di nuove informazioni, ma richiuse in breve tempo per mancanza di prove concrete. Nel 2013 l’ennesima svolta, un’altra autopsia rileva segni di percosse sul corpo dell’attrice, anche queste rivelazioni sfumano in nulla di concreto. Ad oggi nessuno può realmente sapere come si sono svolti i fatti.

Purtroppo l’elenco sarebbe ancora lunghissimo ed altrettanto lunghe le parole da spendere in riguardo. Quello che è certo è che questi attori hanno lasciato pellicole degne di nota ed interpretazioni memorabili. Il gossip è poca cosa rispetto al contributo che hanno dato alla cinematografia.