Apple: approfondimenti sulle novità del WWDC 2020

Dall'Apple Tv agli WatchOS, una panoramica sulle novità annunciate al WWDC 2020

apple
PhotoCredit: Pixabay

L’ultima volta abbiamo raccontato tutto riguardo il nuovo sistema operativo iOS 14 e sui telefoni compatibili. Ma durante la presentazione in streaming WWDC 2020 del 22 giugno, l’ad Apple Tim Cook, ha annunciato tantissime novità che riguarderanno i vari dispositivi prodotti dalla società. Il momento giusto per portare avanti delle sfide che potrebbero rivoluzionare il mercato tecnologico.

App Library, Siri e le “Conversazioni”

Partiamo dalla App Library, una funzione per l’accesso e l’indicizzazione delle app iPhone, costituita da macro-cartelle che possono essere nascoste o messe in evidenza e che possono contenere altre cartelle. Arriveranno anche nuovi widget, che saranno presenti sia sulla schermata home, che in quella delle app più utilizzate. Tra questi, è da sottolineare l’Apple News.

Arriviamo all’assistente vocale Siri, che ora sarà parte integrante del sistema operativo; questo per migliorarne le prestazioni e la rapidità di risposta ad un comando dell’utente. Inoltre, con il nuovo iOS14, Siri sarà in grado di inviare messaggi vocali o tradurre 11 lingue in tempo reale, anche in modalità di traduzione diretta. Utilissima per i viaggi all’estero, se non si conosce bene la lingua locale.

Novità anche per la denominazione dei messaggi, che cambieranno nome in “Conversazioni” e saranno possibili anche quelle di gruppo, con avatar “Memoji” personalizzati e aggiornati. Aggiornamento delle mappe, che con iOS14 si trasformano in guide turistiche per le principali città del mondo. Aggiunta anche una funzionalità per i veicoli elettrici, con percorsi di guida che indicheranno i luoghi dove è possibile ricaricare la batteria.

Arrivano il CarKeys, App Clips

Presto gestire la propria auto con Apple sarà possibile, grazie alla nuova funzione CarKeys: tramite telefono infatti, sui veicoli che supportano questa modalità, si potranno sbloccare le portiere e accendere l’auto. Si potranno anche generare “chiavi virtuali” da inviare ad altre persone (in tutta sicurezza ovviamente), con livelli personalizzati per l’accesso al veicolo. Una funzionalità davvero interessante, che sarà disponibile già con il prossimo aggiornamento di iOS13. Con App Clips si avrà un accesso immediato ai contenuti delle applicazioni presenti sul dispositivo, senza però lanciare l’app selezionata. Ridisegnata anche la grafica della schermata di risposta alle chiamate, che funzionerà come una normale notifica.

AirPods Pro e iPadOS

Per tutti i possessori di AirPods Pro, ci sono ottime notizie: arriverà la “Spatial audio”, una modalità che simula un ambiente di ascolto che risponde a quello che accade sia nella spazialità dell’audio che alla posizione della fonte sonora. Funzionerà anche con i contenuti Dolby Atmos.

Per quanto riguarda gli iPadOS anche qui verrà integrato il nuovo sistema di widget. Importante update del sistema operativo, “Scribble”, che sarà interamente dedicato all’Apple Pencil. Questo strumento, oltre a prendere appunti, riconosce la scrittura nei vari campi e sezioni e trasforma la calligrafia in testo.

WatchOS e AppleTV

Uno strumento all’avanguardia per chi ama il fitness e vuole avere sempre sotto controllo i propri parametri corporei. Il sistema operativo di Apple Watch gestisce le attività di cardio, corsa, yoga, tempi di relax e monitoraggio del sonno. Un unico dispositivo per avere sempre il controllo delle proprie attività, per verificare quanto e come riposiamo e perfino il corretto lavaggio delle mani. Il sistema capisce quando ci stiamo lavando le mani e e attiva un conto alla rovescia per avvisarci del tempo impiegato e se il procedimento è stato completato correttamente.

Parlando di domotica, streaming e intrattenimento, il discorso va subito sul nuovo TvOS, in cui sono state integrate funzioni avanzate per la gestione dei dispositivi connessi, per il monitoraggio con telecamere attivabili sia a voce che tramite Siri, e per finire, le novità televisive di AppleTV+ che ora ha appena lanciato la produzione della serie tv Sci-fi “Foundation”.

Tutti gli aggiornamenti per MacOS

Ci stiamo avvicinando alle ultime news. Abbiamo lasciato il meglio per ultimo. E in questo caso stiamo parlando dell’ultima versione di MacOS, denominata Big Sur. Oltre a un nuovo design del desktop e dell’app Mappe in versione 3D, particolare attenzione va al browser Safari, ora ancora più velocizzato e predisposto per un sistema di sicurezza totalmente blindato.

La vera chicca però è l’addio al chip Intel per una produzione totalmente Apple, “l’Apple Silicon”. Il chip auto-prodotto manterrà la compatibilità a livello di software con Intel e porterà sul Mac diversi elementi fondamentali, come le unità di elaborazione grafica e il Machine Learning degli iDevice. Un segnale forte, che fa pensare all’obiettivo ultimo dell’azienda: eliminare gap esterni, e mantenere una produzione 100% Apple, lanciando sul mercato un sistema all’avanguardia esclusivo.