Arriva il bonus pubblicità per il 2018

Previsto un credito di imposta per i professionisti che investono in pubblicità

La pubblicità è sempre stata definita l’anima del commercio! Adesso grazie al bonus pubblicità, introdotto dalla legge 96/2017, farsi conoscere costerà meno. L’agevolazione è un credito di imposta per i professionisti autonomi o le imprese che investono in campo pubblicitario.

A chi si rivolge?

Possono beneficiare del bonus e quindi del credito di imposta:

  • i soggetti titolari di reddito d’imposta;
  • gli enti non commerciali;
  • i professionisti autonomi.

L’elemento fondamentale è l’effettuare investimenti in campagne pubblilcitarie on line, su riviste, radio e stampa nel 2018. Il valore dell’investimento deve superare di almeno 1% delle analoghe spese effettuate l’anno precedente (2017) per l’utilizzo degli stessi mezzi di comunicazione. 

Quali sono gli investimenti ammissibili?

Rientrano tutti gli investimenti che permettono l’acquisto di uno spazio pubblicitario o inserzioni pubblicitarie su:

  • giornali periodici;
  • quotidiani;
  • la tiratura può essere nazionale o locale;
  • emittenti televisive;
  • radio

Questi soggetti dovranno essere legittimati a rilasciare la necessaria attestazione di conformità.

Qual’è l’importo della detrazione?

Il Credito è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati per i professionisti, elevato al 90% per le piccole e medie imprese. Attraverso il modello F24 si potrà compensare il credito con quanto dovuto. Sarà la stessa Agenzia delle entrate a valutare le domande e accordare o meno l’agevolazione. Qualora non si avessero i requisiti idonei si procederà al normale pagamento delle imposte dovute.

E’ una misura che permette comunque ai soggetti coinvolti di farsi conoscere sul mercato e risparmiare qualche euro, che non guasta mai!

 

Potrebbero interessarti anche