Assicurazione casalinghe 2020: come pagarla e chi è obbligato

Assicurazione contro gli infortuni domestici, come funziona

Non tutti sanno che nel nostro ordinamento giuridico è prevista una vera e propria assicurazione contro gli infortuni domestici. Le cosiddette “faccende domestiche” sono in realtà un vero e proprio lavoro e pertanto è suscettibile di essere assicurato, il soggetto lavoratore, con una specifica formula assicurativa.

L’assicurazione in questione non si rivolge solo ed esclusivamente alle casalinghe ma a tutti i soggetti, uomini e donne, che svolgono a titolo gratuito e senza vincolo di subordinazione un’attività rivolta alla cura dei componenti della famiglia e dell’ambiente in cui vivono.

- Advertisement -

Maggiori dettagli dell’assicurazione e chi deve pagarla

In alcune ipotesi l’assicurazione contro gli infortuni domestici è obbligatoria. Il soggetto che pone in essere, a titolo gratuito, un lavoro domestico e che ha un’età compresa tra i 18 e 67 anni hanno un obbligo in tal senso. Chi invece non ha un obbligo assicurativo è il lavoratore socialmente utile, il soggetto assegnatario di una borsa di studio, il lavoratore part time, il religioso.

Il premio assicurativo in questione deve essere pagato entro e non oltre il 31 Gennaio di ogni anno affinché la copertura assicurativa possa decorrere dal 1 gennaio senza una soluzione di continuità. Se invece il pagamento dovesse essere successivo al 31/12, la copertura assicurativa sarà anch’essa successiva. Il premio annuale, vista la sua esiguità non è frazionabile ed è pari a 24 euro.

- Advertisement -

Come pagare l’assicurazione?

I soggetti assicurati ricevono, prima della scadenza della polizza, una lettera dall’INAIL con avviso di pagamento tramite PagoPA. Il soggetto quindi potrà effettuare il pagamento comodamente sul sito INAIL o sul sito Poste Italiane tramite PagoPA. I siti internet attraverso i quali è possibile effettuare i pagamenti sono pubblicati nel seguente link: www.pagopa.gov.it.


Per chi invece ha poca dimestichezza con gli strumenti tecnologici, è possibile effettuare il pagamento direttamente negli uffici postali, in banca, o direttamente al bancomat. Insomma è davvero semplice effettuare il pagamento dell’assicurazione considerando che anche i tabaccai e i supermercati (quelli abilitati) sono autorizzarti a ricevere il pagamento in questione.