Avete mai sentito parlare dello Gibberish?

Una lingua diversa, una comunicazione empatica molto cara ai bambini e ai ragazzi!

Cari lettori di Quotidianpost,

Nella vita di tutti i giorni è naturale parlare con gli altri, dialogare, dare un senso alle parole che si dicono, reagire di conseguenza a ciò che ci dicono gli altri…

A volte però il parlar troppo e l’uso smisurato della razionalità ci impedisce di ascoltarci dentro.

Parliamo solo se abbiamo un motivo, ridiamo solo se quella barzelletta è davvero divertente, acquistiamo sempre nello stesso punto vendita, e così via…

Abbiamo imparato ad essere abitudinari e difficilmente riusciamo a ridere senza che ci sia un ragionamento alle spalle o un perchè valido…

E se per un attimo tornassimo bambini?

E se per un attimo non dovessimo più preoccuparci di parlare con gli altri esprimendo concetti ma semplicemente “comunicando di pancia”, cosa accadrebbe? Come ci sentiremmo davvero?

E’ proprio qui che entra in gioco “lo Gibberish” …

Di che cosa si tratta di preciso?

Lo Gibberish è una lingua inventata, quando si parla si emettono suoni che non hanno alcun significato, ciò che trasmetti attraverso i suoni sono le tue emozioni, in pratica consiste in un parlare senza “dire” nulla.

Questa sorta di “gioco” ci predispone a prendere in considerazione nuovi canali di comunicazione e permette al corpo di esprimere quello che il cervello per le ragioni più diverse filtra. E’ un gioco dall’effetto “liberatorio” e se vogliamo quasi “catartico”

In breve, il Gibberish è una pratica che consiste nel parlare emettendo suoni senza senso e parole prive di significato.

Chi di voi lo conosce già?

Storicamente parlando esiste da millenni, i bambini e i ragazzi sono esperti sopratutto quando cantano le canzoni straniere senza conoscerne la lingua…

Se siete stanchi di imparare tutte le lingue del mondo ma di non essere compresi in nessuna di queste…

Parlare Gibberish potrebbe essere la svolta!

Quando parli in Gibberish non devi pensare né qualcuno ti giudica perchè a parlare sono le emozioni, il cuore, accanto alla cosiddetta “saggezza del corpo” spesso sottovalutata rispetto alla “sapienza mentale”.

Spesso Gibberish e Yoga della risata sono collegate, chi le pratica sa che esistono diverse forme di Gibberish ognuna con le sue finalità.

Il Gibberish Ludico è la forma giocosa del Gibberish. Le persone hanno la possibilità  di mettersi in gioco e di sciogliere tutte le inibizioni liberando la parte creativa che alberga in ognuno.

ll Gibberish Emozionale è uno strumento per lavorare in maniera semplice ma incredibilmente efficace sulle proprie emozioni più profonde: La rabbia, il dolore, la frustrazione, il senso di inadeguatezza…

Perchè è davvero importante parlare in Gibberish?

Lo Gibberish “silenzia” la mente, i benefici che ne derivano sono numerosi e tutti legati alle emozioni. Grazio allo Gibberish possiamo neutralizzare le emozioni negative, ottimizzarle a nostro vantaggio e aumentare il nostro stato vitale.

Diventiamo consapevoli della nostra dimensione interiore, riusciamo a guardare tutto da una prospettiva esterna, diventando osservatori di noi stessi.

Avete un gatto, un cane, un pappagallino, una tartaruga, un pesce rosso, un serpente o un qualunque altro animale? Bene! Potete praticare anche con loro il Gibberish senza vergogna!

Chi pratica Gibberish in Italia?

Elisa De Meo è attualmente tra le più accreditate, si è formata con Jacopo Fo, Alex Sternick e Jeffrey Briar, vive a Perugia ed è una teacher dello Yoga della risata.

Se questo articolo vi ha incuriosito e volete saperne si più potete trovare maggiori informazioni qui: elisademeo

A presto e al prossimo articolo dedicato al benessere e alla salute!

 

Potrebbero interessarti anche