Bassetti invita alla cautela: “Zona gialla non sia un liberi tutti”

Matto Bassetti e Massimo Galli invitano alla prudenza

Dopo gli ultimi dati relativi all’epidemia, molto più confortanti rispetto a prima, Bassetti invita tutti alla cautela. Ora che gran parte delle regioni italiane passeranno in zona gialla, il timore dell’infettivologo è che la gente intenda questo come un “liberi tutti”, con conseguenze oltremodo pericolose. L’infettivologo ricorda infatti di non abbassare la guardia.

Così ha commentato l’infettivologo a La Stampa: “Se la zona gialla sarà un happy hour si creeranno nuovi focolai e torneremo presto in rosso”.

- Advertisement -

Anche Massimo Galli usa toni drastici e privi di mezzi termini: “Che il cielo ce la mandi buona” ha commentato l’esperto, direttore del reparto di Malattie Infettive del Sacco di Milano.

Ricordiamo anche che le zone arancioni saranno Umbria, Puglia, Sardegna, Sicilia e provincia autonoma di Bolzano.

- Advertisement -

In zona bianca, invece, andrà molto probabilmente la Basilicata.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.