Bilancio ambientale 2016: tutti i risultati raggiunti a Cremona

Un fitto programma di attività e iniziative ha portato, nel corso del 2016, l'Amministrazione di Cremona a raggiungere notevoli risultati in tema di miglioramento della qualità ambientale e di salvaguardia dell'ecosistema comunale.

Uno degli strumenti più innovativi su cui si basa l’Amministrazione della città di Cremona per valutare l’andamento e le condizioni di salute della realtà ambientale del territorio comunale, è il “Bilancio Ambientale”. Questo report annuale, introdotto nel 2015, viene utilizzato per rendere conto delle azioni intraprese in diversi settori che riguardano l’ecosistema e l’ambiente e per verificare lo stato di avanzamento degli interventi di miglioramento verso gli obiettivi prefissati: la strada che il comune di Cremona ha intrapreso punta diretta verso la sostenibilità urbana.

Il Bilancio Consuntivo 2016 restituisce, come avvenuto negli anni scorsi, una fotografia concreta delle attività messe in campo dall’Amministrazione e dei progetti maturati e portati a termine” spiega l’Assessore all’Ambiente, Alessia Manfredini. È uno strumento (aggiungiamo noi) che aiuta la popolazione di Cremona a rendersi realmente conto dell’impegno esercitato dal comune, un atto di trasparenza che serve anche a suscitare nei cittadini quel senso di responsabilità necessario per la salvaguardia dell’ambiente in cui vivono: la qualità dell’ambiente stesso, infatti, è un fattore fondamentale per valutare la qualità della vita in un centro urbano, che risulta un punto forte imprescindibile da soppesare se, ad esempio, si è in procinto di trasferirsi a Cremona e si sta cercando casa in vendita in città.

Cos’è il Bilancio Ambientale e come funziona.

Il Bilancio Ambientale è suddiviso in 8 macroaree di valutazione: Verde urbano e sistemi naturali; Mobilità sostenibile; Sviluppo urbano sostenibile; Acque; Rifiuti; Energia ed emissioni che possono alterare il clima; Informazione, educazione e partecipazione; Ambiente e salute, gestione ambientale e acquisti verdi, fauna urbana. Sono invece 32 i parametri che misurano le azioni adottate dall’Amministrazione nell’ambito dell’attività di programmazione delle politiche di sviluppo della città, dando la possibilità di comprendere meglio la realtà ambientale del territorio comunale, i risultati conseguiti con le azioni messe in campo e gli obiettivi futuri.

I risultati raggiunti nel 2016.

Loading...

Sono molteplici gli obiettivi raggiunti nel 2016 e i risultati notevoli conseguiti, vediamo alcuni dei più significativi (per consultare la lista completa basta navigare sul sito del comune di Cremona):

  • Verde urbano e sistemi naturali: importante la riqualificazione di parchi pubblici, aree verdi e sistemi naturali, sono stati ben 804 i nuovi alberi messi a dimora e 212 le ceppaie rimosse lungo i cigli delle strade;
  • Mobilità sostenibile: trend positivo su tutti i parametri grazie ai primi interventi di attuazione del Biciplan, alla redazione dei progetti per le quattro piste ciclabili all’avvio del cantiere della pista di Cavatigozzi e ai progetti di riordino viabilistico a zona 30 km/h. A questo si aggiunge l’approvazione delle linee del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile che riveste un carattere strategico, nonché necessario per la realizzazione di infrastrutture viarie urbane;
  • Acque: sul fronte idrico si registra una diminuzione del consumo di acqua pro capite totale;
  • Rifiuti: consolidamento della raccolta differenziata porta a porta, che si attesta su una percentuale del 72%, con una netta diminuzione di produzione di indifferenziata e un calo di produzione pro capite. Il 2016 è anche l’anno di progetto come “Urban Wins”, “Tenga il resto” e altri legati alla partecipazione, informazione ed educazione nelle scuole.

Per quanto riguarda il 2017, il Bilancio Preventivo mette in luce l’impegno costante dell’Amministrazione comunale in numerosi programmi e ancor più attività relative a tutte le aree monitorate: un segnale concreto della volontà di consolidare e proseguire le azioni verso una decisa svolta in tema di sostenibilità.

Potrebbero interessarti anche