Bonus 1.000 euro verrà pagato a giorni? La risposta dal Ministero

Il ministero del lavoro risponde sui ritardi del pagamento del bonus di maggio

photocredit: pixabay

Il bonus 1000 euro previsto dal governo per aiutare i professionisti colpiti dalla crisi dovuta all’emergenza coronavirus doveva arrivare nelle loro casse già a Maggio. Invece, ancora oggi non si hanno notizie dei pagamenti. Tuttavia il ministero del lavoro ci ha tenuto a sottolineare che non ci sono problemi di dotazione finanziara.

Il ministro dell’economia Roberto Gualtieri ha infatti rassicurato che l’ammontare del bonus è di 1000 euro come confermato in precedenza, dopo aver consultato le commissioni di Bilancio riunite di Camera e Senato. Infatti, molte persone nutrivano dubbi sul fatto che le somme stanziate non fossero sufficienti per coprire tutte le richieste degli aventi diritto, avendo già speso circa la metà dei fondi destinati ai sussidi (300 milioni su 650) per gli assegni di aprile.

Secondo altri osservatori, invece, questi ritardi nei pagamenti sarebbero dovuti alle restrizioni ulteriori imposte per l’accesso al bonus. In questo modo, però, verrebbero a crearsi disparità oggettive tra i trattamenti previsti per i soggetti iscritti alle casse degli ordini professionali ed i soggetti invece iscritti alla gestione separata INPS.

Si attende il decreto per i pagamenti

La questione, comunque sembrerebbe risolta dando voce al decreto attuativo, da cui dipende l’accredito delle somme: “Il decreto è stato predisposto dall’Ufficio legislativo del Ministero del Lavoro e ora si trova al Mef per la bollinatura della Ragioneria Generale dello Stato”, ha  resto noto il ministero del lavoro guidato da Nunzia Catalfo, “appena tornerà dal Mef bollinato le casse pagheranno. E’ questione di giorni ormai”.

Pertanto, come anticipato da Gualtieri la somma di 1.000 euro destinate ai professionisti per il mese di maggio verrà pagata presto, e non è previsto alcun ritorno ai 600 euro inizialmente previsti per le due mensilità precedenti. Non resta che attendere solamente una data precisa.