Bonus affitto 2020: come funziona il fondo morosità incolpevole

Aiuti alle famiglie bisognose anche in materia di locazioni immobiliari

Bonus affitto 2020:casa in legno su prato verde

Il Bonus affitto 2020 serve a per sostenere le famiglie che si trovano in difficoltà economica. E’ inserito nella legge di bilancio. In cosa consiste e quali sono i requisiti per poterlo ottenere non è chiaro. Cerchiamo di scoprirlo insieme!

Cos’è il Bonus affitto 2020?

Il Bonus affitto 2020 è un valido aiuto, soprattuto per chi ha problemi di reddito sufficiente. Si tratta di un’agevolazione economica che si rivolge solo a determinate categorie di persone. Da un’idea di Paola De Micheli, Ministra alle Infrastrutture e Trasporti, potrebbe essere realtà a breve. La misura di intervento fa parte del programma “Piano Casa“, che con una risorsa finanziaria pari ad un miliardo di euro con uno scopo ben preciso. Un programma pluriennale per la riqualificazione e l’incremento dell’edilizia residenziale pubblica e sociale. In altre parole, una vera e propria rigenerazione urbana. Il bonus, non è altro che un contributo. E’ erogato sotto forma di agevolazione fiscale sui canoni di locazione ai nuclei familiari con redditi bassi.

Come funziona il Bonus affitti 2020?

Fino a questo momento non ci sono chiare indicazioni sul suo funzionamento. Ciò che è certo è che si tratta di una sorta di cofinanziamento. Deve coinvolgere anche i Comuni e le Regioni. E’ altrettanto certo per essere beneficiari del bonus occorre avere dei redditi che avranno una soglia massima, che non potrà essere superata. Ma ci sono anche altri aspetti da considerare:

  • il contributo sarà erogato in base a liste comunali di necessità. Tali dati dovranno essere aggiornati con scadenza trimestrale;
  • l’aiuto sarà erogato direttamente alle famiglie che ne faranno richiesta con apposita domanda di richiesta. Le domande saranno accolte se, avranno i requisiti richiesti per l’accesso al bonus affitto 2020. E si preannunciano non banali;
  • il contributo non farà perdere altre misure di sostegno;

E’ comunque chiaro che anche questa misura andrà ad affiancarsi al Fondo morosità incolpevole e le detrazioni fiscali sull’affitto.

Cos’è il fondo morosità incolpevole?

Il fondo morosità incolpevole, è stato istituito dall’articolo 6, comma 5 del decreto legge 31 agosto 2013, n. 102. Intendendo per morosità incolpevole “l’impossibilità al pagamento del canone di locazione. Questo a causa della perdita o della consistente riduzione del reddito del nucleo familiare”. Tra le cause che vanno considerate come incolpevoli, possiamo citare:

  • perdita del posto si lavoro o riduzione delle ore dello stesso dovuto ad accordi sindacali ed aziendali;
  • cassa integrazione ordinaria o straordinaria con relativa riduzione di reddito;
  • cessazioni di attività libero-professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente;
  • Morte, grave malattia o inadempimento a lavoro per il percettore di reddito all’interno del nucleo familiare.

Pertanto, sia il Bonus affitto 2020 insieme al fondo morosità incolpevole potrebbero essere una valida mano di aiuto a chi si trova in seria difficoltà economica. La casa, si sa, serve a tutti e quindi lo Stato, cerca così di allinearsi a forme di aiuto e tutela.