Bonus casa: quali sono e come richiederli

I bonus casa sono destinati a coloro che vogliano rendere più efficiente e sicura la propria abitazione senza dover ristrutturare.

I bonus casa sono concepiti per tutti coloro che vogliano rendere più efficiente e sicura la propria abitazione senza dover per forza ristrutturare.

Bonus casa: quali sono?

Uno dei primi è il bonus infissi, che permette di cambiare le finestre senza affrontare una complessa ristrutturazione, a patto di rispettare i valori di trasmittanza termica della zona climatica di appartenenza.

- Advertisement -

Il contributo permette di recuperare il 50% della spesa sostenuta entro il 31 dicembre 2024. Il sistema si basa su 10 rate annuali di pari importo, per un valore massimo di 60.000 euro.

Altro bonus è quello per le tende da sole, su acquisto o installazione dei prodotti. L’incentivo è una detrazione Irpef o Ires del 50% su una spesa massima di 60.000 euro, da utilizzare per strutture di schermatura dal sole. Per ottenerlo si può usufruire di: uno sconto diretto in fattura; detrazione Irpef con restituzione in 10 anni del 50% della spesa (una rata di pari importo per ogni anno); cessione del credito d’imposta nei confronti di un soggetto terzo.

- Advertisement -

La domanda si presenta sul sito dell’Enea, tramite il portale detrazioni fiscali, entro 90 giorni dalla data di fine dei lavori o di collaudo.

Condizionatori e giardini

Il Bonus condizionatori prevede uno sconto del 65% su un importo massimo di 46.154 euro, da suddividere in 10 rate annuali di uguale importo. Lo si usa per l’acquisto di condizionatori ad alta efficienza con pompa di calore.

- Advertisement -

C’è poi il bonus verde, dedicato alla valorizzazione dei giardini, terrazzi e spazi esterni di case e condomini. Grazie a questo bonus possiamo ottenere una detrazione IRPEF del 36% sulle spese per la cura e la riqualificazione delle aree verdi private. L’agevolazione si applica solo ai lavori eseguiti negli spazi esterni di immobili ad uso abitativo.

La richiesta avviene tramite la Dichiarazione dei Redditi, e il rimborso avviene in dieci rate mensili di uguale importo a partire dall’anno in cui sono state sostenute le spese per gli interventi ammessi.

Il limite massimo di spesa è di 5.000 euro e la detrazione massima è 1.800 euro.

Bonus zanzariere

C’è infine il bonus zanzariere, che permette una detrazione del 50% sull’acquisto di zanzariere entro il 31 dicembre 2023. Per avere la detrazione fiscale del 50% non basta installare una qualsiasi zanzariera, ma bisogna scegliere un modello certificato come “schermatura solare”.

Le zanzariere devono aver un valore Gtot superiore a 0,35 che sia certificato dal produttore stesso. Possono usufruirne le abitazioni private, i locali commerciali e quelli produttivi.

La detrazione Irpef andrà al proprietario e nudo proprietario dell’immobile, a chi ha diritto di usufrutto o altro tipo di diritto sull’immobile, al soggetto affittuario e soggetto comodatario e i condomini, limitatamente alle parti comuni.

La domanda per la detrazione va inviata all’Enea entro 90 giorni dalla fine dei lavori. Si può presentare online, nella sezione del sito dell’Enea dedicata alle detrazioni fiscali.

Al via Taobuk 2024

Si alza il sipario su Taobuk - Taormina International Book Festival, il festival internazionale ideato e diretto da Antonella Ferrara. Fino al 24 giugno, Taobuk porterà a Taormina...