Bonus seggiolino anti abbandono: come acquistarlo su Amazon e ricevere il rimborso

Guida su come spendere il Bonus Seggiolino su Amazon per acquistare un dispositivo anti-abbandono, obbligatorio per i bambini al di sotto dei 4 anni.

Bonus Seggiolino
Fotocredits: Pixabay

Bonus Seggiolino: come acquistarlo su Amazon e ricevere il rimborso bonus da 30 euro?

Da poche ore è disponibile su Amazon il Bonus Seggiolino. Lo sfruttamento di tale opportunità consente la giusta esecuzione della corretta procedura di certificazione, potendo inoltre beneficiare di uno sconto sull’acquisto dei dispositivi anti-abbandono. Tali dispositivi, teniamo a precisare, sono assolutamente necessari se si porta un bimbo di pochi mesi (o di pochi anni) a bordo. Per ottenere e spendere il bonus nella maniera migliore, adeguandosi, dunque a quanto disposto dalla legge, sarà necessario effettuare alcune operazioni che spiegheremo in questo articolo.

Il dispositivo anti-abbandono è obbligatorio

Lo ribadiamo per tutti i papà e le mamme che ci stanno leggendo: il dispositivo anti-abbandono è assolutamente obbligatorio per tutte le auto che trasportano minori al di sotto dei 4 anni d’età. L’obbligo è già stato ufficializzato da un po’ e tutte le sanzioni del caso sono già attive da inizio mese di marzo. Chi non è già provvisto del dispositivo deve, di conseguenza, rimediare al più presto. In caso contrario, si incorrerà in diverse penalità previste dalla legge, come la perdita di punti dalla patente.

Come si può spendere il bonus seggiolino su Amazon?

Il bonus seggiolino è una disposizione da parte del ministero delle infrastrutture e dei trasporti, prevista nel decreto ministeriale del 28 gennaio 2020, n. 39. Disposizione, questa, che va incontro alle famiglie, verso le quali il ministero aveva già in passato previsto l’adozione di dispositivi di sicurezza per tutelare i bambini nelle auto. Tutto però era limitato a pochi negozi e tali oggetti risultavano, fino a poco tempo fa, davvero difficili da reperire ed acquistare. I genitori erano quindi costretti a scoprire i pochi negozi accreditati alla vendita di tali dispositivi, oppure a spendere la cifra piena per l’acquisto di un dispositivo certificato.

Fortunatamente, adesso, su Amazon è disponibile la pagina esplicativa che offre precise istruzioni per compiere correttamente le procedure finalizzate all’impiego del bonus statale sulla piattaforma di acquisti online. Un processo elementare e intuitivo che diverge sensibilmente dai tipici punti vendita per le modalità con cui tale sconto può essere speso. Il ministero mette a disposizione uno sconto pari a 30 euro ed è valido per ogni singolo bimbo appartenente ad un nucleo familiare e che abbia meno di 4 anni d’età.

Come spendere il bonus seggiolino antiabbandono tramite Amazon ( la guida )

Precisiamo questa cosa: prima si acquista il seggiolino a prezzo pieno, in seguito si otterrà il rimborso. Qui troverete la lista dei prodotti che potete acquistare su Amazon, usufruendo del bonus seggiolino antiabbandono.

  • Acquistare il dispositivo che si ritiene più opportuno su Amazon;
  • Una volta ricevuto l’oggetto di interesse, verificare il numero d’ordine che è possibile rinvenire dalla mail di avvenuta spedizione, oppure archiviato nella sezione “I miei ordini”;
  • Richiedere il codice bonus seggiolino antiabbandono secondo le disposizioni illustrate dal ministero andando sulla pagina web bonuseggiolino.it;
  • Inserire il numero d’ordine al seguente link https://amazon.bonus-seggiolini.it/ accanto al relativo codice buono ricevuto. Bisognerà, di conseguenza, abbinare la richiesta del buono alla ricevuta d’acquisto di Amazon;
  • Sarà dunque visibile il seguente messaggio: “verificheremo la validità dei dati e ti rimborseremo l’ammontare relativo al buono sul metodo di pagamento utilizzato per l’acquisto”.

Il dispositivo anti-abbandono più conveniente

Per trovare il dispositivo anti-abbandono che possa risultare più conveniente, sarà necessario visitare la pagina web di Amazon con l’opportuno modulo di ricerca. Il servizio offre diverse soluzioni, consigliamo di fare dunque un buon discernimento a seconda dei propri personali bisogni. Tuttavia, ci teniamo a darvi qualche consiglio, giusto per orientarvi un po’. Sicuramente, la scelta più allettante è quella che propone il tappetino anti-abbandono abbinato ad una estensione di portachiavi. Un modo sicuro per raddoppiare l’efficienza e la sicurezza del prodotto offerto. Una tecnologia avanzata che avvisa il papà o la mamma nel caso uscisse di casa senza cellulare. Queste le offerte riguardante il sistema Tippy:

Tippy Pad è un cuscinetto che si deve installare sopra al seggiolino della propria auto. Tramite i sensori di peso brevettati Tippy Pad, riesce a rilevare la presenza del bambino e allarma il genitore evitando l’abbandono del piccolo.

  • Sensori brevettati
  • Tessuto italiano idrorepellente
  • Durata batteria: 4 anni/non sostituibile.
  • SMS d’emergenza compresi nel prodotto

Tippy-Fi è un accessorio che si abbina a Tippy Pad tramite appositi gesti manuali o tramite l’APP dedicata Tippy-Fi. Utilizzato come portachiavi dell’auto permette di rilevare tramite allarme sonoro e luminoso, l’allontanamento dal veicolo con un bambino a bordo.

Tippy-Fi può essere abbinato fino ad un massimo di tre Tippy Pad. La sua utilità è che anche se dimentichi il cellulare sarà lui ad avvertirti del bimbo in auto.

Un aiuto per la famiglia

Il bonus seggiolino è previsto sia per venire incontro economicamente alle famiglie, sia per tutelare l’incolumità dei bambini che viaggiano in auto. Il bonus vale per ogni bambino al di sotto dei 4 anni inserito nel nucleo familiare. Sembra scontato, ma è bene precisarlo: una famiglia con un solo piccolo a carico non può quindi avere diritto a più bonus. Un requisito formale per usufruire del bonus è essere provvisti di SPID, ovvero, della credenziale elettronica tramite cui lo stato italiano permette l’accesso a determinati servizi.

Marco Della Corte
Sono nato a Capua (Caserta) il 4 agosto 1988. Da sempre amante, della letteratura, giornalismo, mistero, musica e cultura pop (anime, manga, serie tv, cinema e videogames). Ho mosso i primi passi su testate locali come Il Giornale del Golfo e la Voce di Fondi, per poi passare a testate più mainstream come Blasting News, Kontrokultura e Scuolainforma. Regolarmente iscritto presso l'ODG Campania come pubblicista, sono laureato in Filologia classica e moderna. Attualmente insegno come docente di materie umanistiche tra liceo classico e scientifico. Ah, dimenticavo: la cronaca nera è il mio pane quotidiano!