Borse Europee in calo, lo spread tocca i livelli del 2019

Preoccupa soprattutto l'andamento dello spread

Le Borse Europee soffrono più del previsto dopo le festività pasquali con lo spread che raggiunge i massimi dallo scorso giugno 2019. Ad accelerare sono le condizioni economiche non proprio brillanti delle maggiori piazze in seguito alla guerra in Ucraina e ad una inflazione sempre più alta.

Borse europee: lo spread sale come nel 2019

Lo spread, la differenza tra Btp italiani e Bund tedeschi risale ai 163 punti con il rendimento del decennale italiano al 2,53% toccando nuovi massimi da inizio giugno 2019. Il valore del gas che in avvio ha segnato i minimi dall’inizio della guerra, risale e tocca i 93 euro. Il petrolio è stabile con il wti (West Texas Intermediate) a 107 dollari al barile e segna un -0,96%.

- Advertisement -

Tra le singole Piazze, Parigi cede lo 0,59%, Francoforte lo 0,49%, Londra lo 0,15%. Milano perde invece l’1,18% (Ftse Mib 24.562 punti), mentre Mosca con il l’indice Moex (principale benchmark denominato in rubli del mercato azionario russo) perde l’1,4%.

Tra le società che soffrono di più questa fase vi sono sicuramente Ferrari (-2,65%) e Stellantis (-4,2%) che ha sospeso la produzione in Russia; tra gli istituti bancari, si segnala la flessione del Banco Bpm (-4,35%) e di Unicredit (-3,68%).

Ucraina è Ucraina

Dal 27 al 31 maggio il Circolo Filologico Milanese e Associazione Boristene presentano, nella prestigiosa sede della sala Liberty del Circolo Filologico Milanese, la manifestazione Ucraina...