Carenza di personale nelle Aziende sanitarie: è caos

"La situazione è critica, rischia di compromettere i servizi ai cittadini". La denuncia parte dalla UIL FPL.

La mancanza di personale nelle Aziende sanitarie si ripercuoterà inevitabilmente sulla qualità dei servizi offerti ai cittadini. La criticità della situazione è stata segnalata dalla UIL FPL di Modena che denunzia la carenza di impiegati presso le Aziende Sanitarie modenesi. I motivi alla base del disagio sono diversi e prima che le conseguenze si complichino ancora di più è necessario correre ai ripari. Nonostante l’Assessore Donini abbia smentito i tagli alla sanità, i numeri rilevano un quadro allarmante.

Cause e conseguenze della carenza di personale presso le ASL

La sanità modenese rischia un tracollo se non si agirà tempestivamente. Fattori diversi – non solo esterni alla gestione dei vertici regionali – hanno causato una carenza di personale nelle Aziende sanitarie. Il blocco del turnover e il mancato scorrimento delle graduatorie sono due delle cause dello scarso numero di personale impiegato. Inoltre si è assistito ad un aumento generale dei costi che ha reso una situazione complessa ancora più preoccupante.

- Advertisement -

I sindacati hanno portato l’esempio dell’Azienda Ausl che dall’inizio del 2021 alla fine del 2023 ha subito una riduzione del personale pari a 307 professionisti come conseguenza dei pensionamenti, dei mancati rinnovi dei contratti dei precari, delle dimissioni volontarie. Nell’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico di Modena, invece, la riduzione è stata minore – 75 professionisti – ma i dati del 2024 rivelano un trend in aumento. Per risolvere la situazione serve lo sblocco del turnover e lo scorrimento delle graduatorie subito. Solo in questo modo le Aziende Sanitarie potranno sostituire il personale in pensione o dimessosi e colmare i vuoti.