Caricabatterie universali: L’innovativa proposta presentata dall’Unione Europea

L'Unione Europea ha avanzato una proposta epocale, ovvero di lanciare sul mercato i caricabatterie universali

Nel mondo degli smartphone potrebbe arrivare una grossa rivoluzione, in quanto l’Unione Europea ha proposto l’utilizzo di caricabatterie universali. Ovvero, di varare una Legge per adattare tutte le porte di ricarica al nuovo standard USB Type-C.

caricabatterie Universali: Cosa chiede nello specifico l’Unione Europea

Le attuali porte di ricarica presenti sui nostri smartphone sono state giudicate obsolete, quindi per questo motivo l’Unione Europea ha chiesto che i cavi vengano aggiornati con l’introduzione dei caricabatterie universali.

Se questa proposta di Legge venisse approvata si asisterebbe a una svolta epocale, in quanto non solo verrebbero tutelati i consumatori ma, soprattutto, anche sul versante dell’impatto ambientale si avrebbero dei benefici.

In quanto, con l’arrivo di un unico caricabatterie si ridurrebbe, molto sensibilmente, il consumo e lo spreco che comporta l’utilizzo di cavi differenti. I quali, inevitabilmente, sono causa di una maggiore produzione di rifiuti ma non solo, infatti anche a livello energetico c’è un’elevata dispersione.

Cosa cambierebbe

L’obiettivo dell’Unione Europea non mira a rendere universali solo i caricabatterie degli smartphone, infatti l’innovazione riguarderebbe anche altri dispositivi elettronici, come:

  • Pc
  • eBook
  • Tablet
  • Fotocamere

Sostanzialmente, gli smartphone attuali continuerebbero a mantenere le loro porte di ricarica, mentre la USB Type-C sarebbe installata, obbligatoriamente, su tutti i dispositivi successivi. 

Questo vuol dire che, nel caso in cui passasse la Legge, anche la Apple sarebbe costretta ad adeguarsi e inserire la nuova porta anche sui suoi Iphone, visto che al momento questa si trova solo sugli ultimi:

  • McBook
  • iPadPro

Comunque, in alternativa, la famosa casa di Cupertino potrebbe anche decidere di passare alla ricarica Wireless, quindi senza l’ausilio dei fili.

Come abbiamo potuto vedere, l’Unione Europea ha davvero avanzato una proposta estremamente innovativa, in quanto in questo modo oltre a salvaguardare il Pianeta, anche gli utenti saranno avvantaggiati.

Infatti, non si rischierebbe più di restare senza caricabatterie, soprattutto qualora avendo dimenticato il proprio a casa,  un amico con uno smartphone di una marca diversa potrebbe tranquillamente prestarci il suo.