Ces 2024: cinquanta start up italiane in fiera, che cosa hanno mostrato a Las Vegas?

Il Ces 2024 fa bene al commercio internazionale, le nostre start up, più di 50 presenti, hanno mostrato tante invenzioni, dall'intelligenza artificiale, alla domotica, ai trasporti.

Cinquanta start up italiane stanno presentando le loro migliori innovazioni al Ces 2024, la grande fiera di tecnologia Consumer Electronic che si tiene a Las Vegas. Quest’anno dal 9 al 12 gennaio, manca davvero poco alla fine della fiera. Le nostre aziende emergenti non sono sole, infatti le ha riunite in un unico padiglione l’Ice, Agenzia per la promozione all’estero e internazionalizzazione delle imprese italiane.

Il Ces 2024 rafforza anche la concorrenza ma anche la possibilità di joint venture. Quest’anno si sono aggiunti alla fiera più di 3500 espositore, la crescita di un terzo rispetto allo scorso anno, il tutto all’internop dell’Eureka Park, Hotel Venetian.

- Advertisement -

Ces 2024: start up italiane presenti e innovazioni presentate

La 3Dnextech ha sviluppato dei macchinari che elaborano oggetti in plastica stampati in 3D. Una tecnologia brevettata che può costruire oggetti di plastica stampati da zero o migliorare quelli esistenti. La plastica è un materiale presente nell’industria e spesso non viene riciclata perché mancano gli strumenti giusti.

Ai4IV, un nome, un programma, si occupa di Vision technology e intelligenza artificiale. Ha sviluppato una tecnologia con hardware chiamata FlyEye, cattura immagini di alta qualità senza difetti anche a condizioni di luce non ottimali. Questa innovazione sarà utilizzata per migliorare i sistemi automatizzati di riconoscimento oggetti e monitoraggio ambientale, sicuramente potrà essere utilizzato nell’ambito della sicurezza e della prevenzione.

- Advertisement -

Aindo è una realtà di Trieste, sta lavorando sulla carenza di dati utili per sviluppare sistemi di intelligenza artificiale, di questa tecnologia sappiamo troppo poco. Aindo così ha creato una piattaforma di dati sintetici, possono essere ipotesi, test, calcoli, analisi, Aindo così da valore alla catena del dato, alla produzione automatizzata di dati.

Concludiamo con Aitem, Torino, anche qui si è sviluppato un importantissimo software di intelligenza artificiale. Verrà utilizzato per aiutare medici e veterinari a fare diagnosi precisi grazie all’analisi dei dati. Il software serve per macchinari con potenti indicatori biometrici e saranno utilizzati per contrastare malattie importanti come i tumori. Una prima applicazione è stata in ambito Covid 19 per avere lastre toraciche molto precise.

- Advertisement -

Altre start up italiane al Ces 2024

Le altre start up italiane presenti a Las Vegas sono: Alba Robot, Alert-Genius, ARIA Sensing, ArtCentrica, Athics, Blockchain Italia, BrainWaves, Certy, Coderblock, Contents, Develop-Players, Domethics (CES Innovation Awards 2024 Honoree), EZ Lab Blockchain Solutions, Fifth Ingenium, Flywallet, Ganiga, Genuino, Hexagro, Innoitaly, Innova, It’s Prodigy, Kintana, Levante, Light On Your Side by Biovitae, M2Test, MyCulture, NExT, Partitalia, Powandgo, Protom Robotics, REair, SAM, Searcode, Skyproxima, SnapAll, Sport Business Lab Consultancy, Sunspeker, Tecnojest, The Meter, The Nemesis, The Thinking Clouds, TMP Group, Travel Verse, Truesense, Visual Note, Vitrum Design.

La curiosità e la sperimentazione dell’Intelligenza artificiale accomuna tutte le realtà italiane, ma le nostre start up si sono occupate anche di domotica (casa intelligente con Internet delle cose), sicurezza digitale, realtà virtuale, nuovi prodotti e servizi. Non manca il settore automobilismo, infatti il Ces 2024 è anche occasione di presentazione nuovi modelli auto o moto, innovazioni e servizi nell’ambito dei trasporti a due o quattro ruote.

Iole Di Cristofalo
Iole Di Cristofalo
Articolista e web copywriter