Maurizio Insidioso: “Chiara merita giustizia!”

La ragazza all’epoca 19enne rimase per mesi in coma.

“Mia figlia ridotta un vegetale dal fidanzato, merita giustizia!” – sono queste le parole di Maurizio, papà di Chiara, la ragazza che nel 2014 è stata vittima di violenza da parte dell’ex compagno, Maurizio Falcioni.

Falcioni, che nella sentenza di primo grado era stato condannato a 20 anni di carcere, ha ricevuto una riduzione della pena a 16 anni.
Tanta la rabbia dei familiari e degli amici della ragazza, che dopo la lettura della sentenza definitiva, avevano manifestato la loro indignazione.

Pena ingiusta per le condizioni di salute in cui riversa, oggi, Chiara.
In quanto in seguito all’ aggressione del partner, ha riportato ferite alla testa e lesioni celebrali, per questo costretta a vivere all’ interno di una casa di cura.

Loading...

Siamo di fronte all’ ennesimo fallimento della legge italiana, che non tutela le persone che subiscono violenza. Soprattutto per Chiara che ha bisogno di particolari forme assistenziali. Rimane l’amore di un padre, che pubblicamente denuncia lo stato, rivolgendosi alla figlia:

Chiara … L’Italia è un paese dove non c’è dignità e oggi in quell’aula si parlava solo del modo in cui riabilitare al mondo quel verme di Falcioni… nessuno ha mai pensato a come sei e sarai per sempre ridotta e abbandonata… Lui ha ricevuto un bellissimo sconto che lo aiuterà a tornare presto a fare la sua vita… Oggi mi piacerebbe avere la possibilità di sapere che potrei portarti via da questa Italia… Bruciare la mia carta d’identità sarebbe un sogno.. Io non mi sento rappresentato più da nessuno in questo paese… Si fanno ricorrenze… Si fanno salotti e si parla di violenza sulle donne.. Ma al dunque chi fà del male a una donna ne esce sempre meglio di chi è vittima…

Parole forti, una storia che invita a riflettere, la preghiera di un padre che da diverso tempo si ritrova ad accudire la figlia.
E’ calato il silenzio su questa triste vicenda, eppure Chiara oggi ha 22 anni, e la sua vita è stata spezzata dalla mano di un uomoo, che tra qualche anno, sarà libero di rifarsi una vita.

Maria Fazio

CONDIVIDI
Maria Fazio

“Ogni riccio è un capriccio, ama la fotografia e imparare cose nuove. Nel frattempo studia Comunicazione presso l’Università della Calabria e collabora con il periodico “In Cammino”.

Loading...